Conciliazione tempi di vita e lavoro: al via il servizio di prolungamento dell’orario nei nidi e scuole d’infanzia “Ponte” e “Pacinotti”

14

Iniziativa dal 7 novembre per l’intero anno educativo 2022/23 rivolta ai genitori che lavorano. Richieste online dal 28 ottobre

FERRARA – È pensata per favorire i genitori che lavorano l’iniziativa sperimentale di ampliamento dell’orario di apertura dei servizi educativi 0-6 anni che dal 7 novembre prossimo sarà avviata dal Comune di Ferrara all’interno dei nidi e delle scuole d’infanzia “Ponte” e “Pacinotti”.

“Proseguono, con questo ulteriore servizio – dichiara l’assessore comunale alla Pubblica istruzione e Politiche familiari Dorota Kusiak – le iniziative dell’Amministrazione comunale a supporto delle famiglie del territorio, con una particolare attenzione alle tematiche relative alla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro e al benessere dei bambini. Con l’ampliamento sperimentale dell’orario di apertura dei servizi per l’infanzia all’interno di queste due realtà educative vogliamo in particolare dare seguito alle diverse istanze, su questi temi, giunte proprio dalle famiglie ferraresi nell’ambito dei percorsi di partecipazione che si sono svolti lo scorso anno scolastico coinvolgendo, oltre ai gestori anche i comitati di partecipazione di nidi e scuole d’infanzia comunali”.

L’iniziativa sarà attiva per l’intero anno educativo 2022/23, con una disponibilità complessiva di 28 posti per i nidi e 75 per le scuole d’infanzia, in modo da garantire il rispetto dei rapporti numerici previsti.

Le richieste di prolungamento dell’orario potranno essere presentate online, a partire da domani 28 ottobre 2022 sullo Sportello Telematico Polifunzionale (con accesso dal sito www.comune.fe.it), dalle famiglie, con bambini già iscritti nelle due strutture, che lo ritengano adatto alle proprie esigenze e sarà assegnato fino al completamento dei posti disponibili.

Nei prossimi giorni le famiglie interessate riceveranno una nota esplicativa con le modalità di funzionamento del servizio e le indicazioni sulla procedura di richiesta dello stesso.

L’iniziativa è in particolare rivolta alle famiglie in cui entrambi i genitori, o uno solo in caso di famiglie monogenitoriali, sono in condizione lavorativa, con priorità per situazioni che comportino esigenze ulteriori relativamente ai turni o distanza dal luogo di lavoro.
Le famiglie che usufruiranno del servizio parteciperanno alle spese con una contribuzione mensile pari al 10% della rispettiva retta assegnata in base alla certificazione isee.
Inoltre nell’ambito della semplificazione delle procedure, verrà emesso un unico bollettino mensile per il servizio di nido o scuola dell’infanzia con la quota prevista per il prolungamento.