Con il Fondo Rilancio nuovi sostegni alle attività gambettolesi

4

Bandi pronti nelle prossime settimane. Pronto uno stanziamento di 160mila euro di sostegni per calo fatturato e 18mila per nuove imprese

GAMBETTOLA (FC) – Ancora sostegni alle imprese gambettolesi che hanno subito perdite e calo di fatturato a seguito dei due anni di pandemia. Lo ha stabilito il Consiglio comunale di martedì 19 luglio che ha deliberato l’approvazione di un Regolamento del Fondo Rilancio per concedere nuovi contributi, per un ammontare di 160mila euro, alle attività di Gambettola.

“L’Amministrazione Comunale, riconoscendo l’importanza del ruolo del lavoro e delle imprese a tutela del tessuto economico esistente, approva il regolamento per contributi a fondo perduto a favore delle imprese danneggiate dall’emergenza sanitaria da COVID-19.  – ha illustrato il vice sindaco Marcello PiriniNel regolamento vengono stabiliti i requisiti che devono avere le imprese per ottenere il finanziamento: fra cui il limite di fatturato di 500.000 e il calo di fatturato del 2021 di almeno il 12% in meno rispetto a quello del 2019.  Si tratta di un’importante operazione di distribuzione di liquidità sul territorio con risorse provenienti dal fondo funzioni fondamentali (fondo covid) a favore delle micro-imprese del territorio più colpite”. La delibera, frutto di condivisione e approvazione anche da parte delle associazioni di categoria, coinvolte nel percorso,  ha visto il voto contrario della minoranza.

Il Sindaco Maria Letizia Bisacchi ha ricordato come “la valorizzazione e il supporto alle imprese sia uno dei punti importanti di mandato previsti dal DUP. Si è tratta ancora una volta di un importante operazione di sostegno a tutte le imprese del territorio, soprattutto ristorazione, abbigliamento, calzature, accessori, commercio non alimentare, agenzie di viaggio, cinema, cura della persona (parrucchieri, estetica, tatuatori), commercio ambulante non alimentare. I ristori assegnati fino ad oggi hanno avuto un impatto positivo su tutto il territorio: da un lato hanno dato ossigeno alle imprese che si sono state travolte dall’emergenza sanitaria e dall’altro lato sono serviti per immettere liquidità sull’intero territorio comunale. Siamo stati attenti nel destinare tali risorse a chi più ha subito le chiusure forzate dai diversi lock down ed abbiamo voluto, quindi, sostenere tutte quelle imprese che con impegno e dedizione hanno saputo far fronte alla crisi reinventandosi e cercando di limitare i danni”.

Inoltre durante il Consiglio comunale è stata approvata la variazione di bilancio per assegnare 18mila euro alle nuove imprese che si insediano nel territorio.

I bandi con le modalità di partecipazione saranno emanati nel prossimi mesi di agosto e settembre.