Commercio, al via il Tavolo metropolitano di monitoraggio, co-progettazione e coordinamento a sostegno del settore

17

Monesi: “Un valido strumento per dare una risposta concreta e coordinata alla crisi dei pubblici esercizi e del commercio di vicinato”

BOLOGNA – La Città metropolitana è al lavoro per attivare, già dalla prossima settimana, il Tavolo metropolitano per il Commercio quale sede istituzionale di monitoraggio, co-progettazione e coordinamento di azioni per il sostegno e per il rilancio del commercio, dei pubblici esercizi e dei servizi di vicinato, settori messi a dura prova dalla pandemia.

Marco Monesi
, consigliere metropolitano con delega allo Sviluppo economico, afferma: “Nei giorni scorsi, abbiamo condiviso con Ascom e Confesercenti di Bologna e Imola e gli assessori Matteo Lepore e Alberto Aitini del Comune di Bologna, l’opportunità di istituire un Tavolo a livello metropolitano in grado di aggregare le istanze dei territori e di coordinare le iniziative dei Comuni e delle Unioni per definire azioni mirate per il rilancio della rete commerciale, dei pubblici esercizi e dei servizi di vicinato. Da quell’incontro è emersa la volontà di lavorare insieme, in stretto dialogo con le amministrazioni comunali, per dare risposte più efficaci agli operatori del settore, che si trovano in una situazione di emergenza inedita. Già la prossima settimana, – prosegue Monesi – avvieremo i lavori del Tavolo metropolitano per il Commercio, con un incontro allargato alle altre Associazioni di Categoria e alla Camera di Commercio, e presenteremo l’iniziativa nella seduta dell’Ufficio di Presidenza della Città metropolitana”.