Cogne resta ad Imola

62

Confermato l’impegno al Tavolo di salvaguardia in Città metropolitana

BOLOGNA – Si è svolto nella giornata di mercoledì 3 febbraio, il Tavolo di salvaguardia della Città metropolitana per l’azienda Cogne Macchine Tessili srl, presieduto da Fausto Tinti, Consigliere delegato alle Politiche del lavoro e Tavoli di salvaguardia del patrimonio produttivo.

Erano presenti l’Assessore Pierangelo Raffini per il Comune di Imola, la Regione Emilia-Romagna, le organizzazioni sindacali, il Direttore Generale Etienne Leroi e l’Amministratore delegato Mario Ploner, assistiti da Confindustria Emilia Area Centro.

Cogne Macchine Tessili srl è una storica azienda di Imola che produce macchine tessili di alta qualità dal 1938, acquisita nel 2019 dal Gruppo francese NSC e che oggi è presente sul territorio con attività di progettazione e sviluppo e post-vendita.

Con la mediazione del Tavolo di salvaguardia metropolitano è stato possibile confermare l’impegno dell’azienda a restare sul territorio imolese con le attività relative alla progettazione, al post-vendita e ricambi e al magazzino. Si chiude così il percorso iniziato un anno fa quando la neo proprietà francese aveva proposto un’operazione di snellimento delle aree non più strategiche.

Al Tavolo l’azienda ha dato conto di prospettive sulle attività dei prossimi mesi che vedranno la realizzazione di un nuovo prodotto che permetterà loro di aprirsi a nuovi clienti.

Al termine dell’incontro le Istituzioni hanno dichiarato che “mai come in questo periodo è importante presidiare il sistema produttivo affinché i territori non perdano il proprio tessuto industriale. Riteniamo positivo che l’attività prosegua in nuovi locali sempre nell’ambito comunale e come Istituzioni continueremo a monitorare la vicenda confidando nei nuovi ambiziosi progetti dell’azienda.