Clementina Barbaro il 22 marzo sul rapporto fra intelligenza artificiale e giustizia

38

Nuovo appuntamento con le AI Lectures del Centro Universitario di Bioetica dell’Ateneo: ospite la co-segretaria del Comitato Ad hoc sull’intelligenza artificiale del Consiglio d’Europa. Alle 16.30 su Zoom e in diretta Facebook sulla pagina del Centro

PARMA – Si terrà lunedì 22 marzo, alle 16.30, la seconda delle AI Lectures organizzate dal Centro Universitario di Bioetica dell’Università di Parma. L’incontro si inserisce nella più ampia edizione delle Letture magistrali “Bioetica/Scenari”, appuntamento ormai consolidato nell’ambito delle attività del Centro, volto a promuovere la discussione di questioni di rilevanza bioetica e biogiuridica con studiosi di fama nazionale e internazionale. Le AI Lectures rappresentano un focus particolare su una delle tematiche più controverse e ormai ‘totalizzante’ degli ultimi tempi: l’intelligenza artificiale e le sue relative implicazioni etiche, giuridiche e sociali.

Ospite dell’incontro sarà Clementina Barbaro, co-segretaria del Comitato Ad hoc sull’intelligenza artificiale (CAHAI) del Consiglio d’Europa, che terrà una relazione sul tema “Sistemi giudiziari e intelligenza artificiale. La prospettiva del Consiglio d’Europa”. L’evento sarà moderato da Antonio D’Aloia, Direttore del Centro.

Clementina Barbaro è studiosa di fama internazionale e da anni lavora al Consiglio d’Europa dove è stata anche segretaria del Working Group on Quality of Justice della Commissione europea per l’efficienza della giustizia (CEPEJ). Il Comitato ad hoc sull’intelligenza artificiale rappresenta un organo intergovernativo, incaricato di esaminare la fattibilità e i possibili elementi costitutivi di un futuro quadro giuridico per lo sviluppo, la progettazione e l’applicazione dell’intelligenza artificiale, nel rispetto degli standard sui diritti umani e sui principi democratici del Consiglio d’Europa.

L’incontro, dunque, verterà sul rapporto fra “intelligenza artificiale e giustizia”, questione di stretta attualità se si pensa ai sistemi di AI come possibile ausilio del giudice e magari anche quale potenziale sostituzione dello stesso nell’ambito delle controversie di minor valore. L’evento rappresenta l’occasione per una riflessione sotto un profilo giuridico e tecnico della rilevanza dei meccanismi di intelligenza artificiale nel contesto della giustizia, valutandone i potenziali effetti e la fattibilità, attraverso la ‘lente’ del Consiglio d’Europa.

L’evento si terrà su Zoom e sarà in diretta Facebook sulla pagina del Centro (University Center for Bioethics (UCB) – Università di Parma). Questo il link di collegamento Zoom (Meeting ID: 984 6401 3631; Passcode: 022775).

La prossima AI Lectures è in programmazione per il 14 aprile con Cosimo Accoto, filosofo e fellow al Massachusetts Institute of Technology-MIT di Boston, che interverrà sul tema “Algomazione tra machine experience e machine economy”.