Cinema in Emilia-Romagna: nuovi bandi per la produzione di opere audiovisive avviate nel 2022 approvati dalla Giunta regionale

7

A disposizione 2 milioni e 250mila euro per imprese regionali, nazionali e internazionali. Presentazione delle domande dal 2 gennaio

logo regione emilia romagnaBOLOGNA – Continua il sostegno allo sviluppo del sistema regionale del cinema e alla professionalizzazione di chi lavora nel settore, supportando la produzione di opere cinematografiche e audiovisive culturali realizzate in Emilia-Romagna. La Giunta regionale ha approvato due bandi, nell’ambito della legge 20 del 2014, che mettono a disposizione 2 milioni e 250mila euro per le imprese regionali, nazionali e internazionali.

Per i nuovi progetti di autori e imprese sono previste per entrambi i bandi due sessioni per la presentazione delle domande: dalle ore 16 del 2 gennaio 2022 alle stessa ora del 28 febbraio 2022 e dalle ore 16 del 1 luglio 2022 alle 16 del 31 luglio 2022.

“Questa della Emilia-Romagna Film Commission è una storia di successo– ha commentato l’assessore regionale alla Cultura e Paesaggio, Mauro Felicori-, cui dobbiamo e vogliamo dare continuità, impegnando quando possibile sempre più fondi, come abbiamo fatto anche nel corso dell’anno passato e di questo, visto che proprio la produzione audiovisiva da noi favorita si stava rivelando un potente antidoto alla depressione economica causata dal Covid. Ma la continuità è fatta anche di innovazione, quella che non si vede, il continuo affinamento dei servizi che assieme ai comuni rendiamo alle produzioni perché si sentano a casa in Emilia-Romagna, e quella che è già presente in questi bandi: ad esempio per i progetti di assoluto rilievo abbiamo alzato il tetto del contributo attribuibile fino a 250mila euro. Ma sono particolarmente soddisfatto anche di un’altra novità: la speciale attenzione che per la prima volta daremo alle colonne sonore, per favorire la composizione e la produzione di musiche originali e quindi offrire un nuovo mercato a musicisti, compositori, sound designer, arrangiatori emiliano-romagnoli. Entra in campo anche la nostra Music Commission, chiamata a elaborare una strategia e relazioni adeguate”.

Le domande di contributo, con la relativa modulistica e la documentazione allegata, devono essere inviate nei termini previsti alla pec servcult@postacert.regione.emilia-romagna.it.

Bando per il sostegno a opere realizzate da imprese nazionali, europee ed extraeuropee

Il bando prevede una dotazione finanziaria per il 2022 di 1 milione e 650 mila euro e concede contributi a sostegno della produzione di opere realizzate almeno in parte sul territorio regionale da imprese nazionali, europee o extraeuropee.

Sono diversi gli elementi di innovazione di questo bando rispetto a quello precedente. Sono state individuate due sezioni con distinte tipologie di progetti, requisiti di ammissione, intensità di contributo e criteri di valutazione: la prima finanzia progetti di assoluto rilievo per la valorizzazione della cultura cinematografica, la seconda può riguardare opere cinematografiche, opere televisive, opere web, documentari, anche realizzati con tecniche di animazione.

Si è inoltre posta un’attenzione particolare al ruolo dell’autore della musica e ad alcune spese specifiche del reparto musicale e sonoro.

 

Bando a sostegno della produzione destinato a imprese con sede in Emilia-Romagna

La dotazione finanziaria per il 2022 ammonta a 600 mila euro per opere cinematografiche, televisive, opere web a contenuto narrativo, cortometraggi e documentari.

Con questo bando si introduce una novità rispetto al passato: si apre un nuovo spazio di attività per le imprese regionali anche nel ruolo di produttore di minoranza nell’ambito di compagini produttive internazionali.

Possono presentare progetti le imprese in forma singola con sede legale sul territorio regionale o con una unità operativa attiva da almeno 12 mesi.