Cinema e musica dal vivo si uniscono al Fulgor di Rimini

25

L’8 marzo la proiezione del film My Foolish Heart, preceduta dal concerto del Rimini Jazz Club

RIMINI –  Cinema e musica dal vivo si uniscono al Fulgor per una serata speciale dedicata a un’icona del jazz, il trombettista Chet Baker. La musica e il cinema sono due arti che si completano e che dialogano, che si supportano soprattutto ora, dopo lunghi periodi di silenzio, chiusure e incertezze.

L’8 marzo dalle 21 è in programma la proiezione del film My Foolish Heart, preceduta dal concerto in collaborazione con Rimini Jazz Club del trio d’eccezione composto dai musicisti storici del territorio, Roberto Stefanelli al piano e Onorino Tiburzi al contrabbasso. Con loro alla tromba dalle Marche, Samuele Garofoli, allievo di Paolo Fresu e Enrico Rava, membro della Marche Jazz Orchestra e della Colours Jazz Orchestra di Massimo Morganti. Il trio proporrà una selezione degli standard jazz più noti del repertorio di Chet Baker, quelli che più amava interpretare e sui quali ha impresso in maniera indelebile la sua firma e il suo stile inconfondibile (inizio concerto alle ore 20,30).

Il film My Foolish Heart indaga sugli ultimi giorni di vita di Baker. Il 13 maggio 1988 Baker morì ad Amsterdam in circostanze rimaste tutt’oggi oscure, cadendo dalla finestra dell’hotel in cui alloggiava. Quella sera avrebbe dovuto suonare con il sassofonista Archie Shepp, un’altra icona del jazz internazionale ma al locale lo aspettarono invano. Come scrive Haruki Murakami “La musica di Chet Baker aveva un inconfondibile profumo di giovinezza. Molti sono i musicisti che hanno impresso il loro nome sulla scena del jazz, ma chi altri ci ha fatto sentire con tanta intensità il soffio della primavera della vita? Nel suo modo di suonare c’era qualcosa che faceva nascere in petto un ineffabile, lancinante dolore, delle immagini e dei paesaggi mentali che soltanto la qualità del suo suono e il suo fraseggiare sapevano trasmettere“. My Foolish Heart diretto da Rolf van Eijk ci porta ad Amsterdam nel 1988, qui il detective Lucas è incaricato di indagare sulla misteriosa morte di Chet Baker. La sua esplorazione degli ultimi giorni di Baker lo porta in un oscuro viaggio musicale durante il quale incrocia le strade dell’ultima amante di Chet, Sarah, del suo fedele amico Simon e del dottor Feelgood, l’ambiguo ammiratore di Chet. Mentre approfondisce l’anima del famigerato trombettista, Lucas inizia anche ad affrontare i propri demoni.

Rimini Jazz Club (Rjc) – Aps associazione di promozione sociale, si è costituita ufficialmente nel novembre 2020, ma riunisce un collettivo di musicisti e appassionati sostenitori che da anni muovono la scena jazz del territorio riminese, organizzando eventi e rassegne nei principali locali della riviera, stringendo anche collaborazioni con altri jazz club italiani. Rjc fa parte infatti di Italia Jazz Club, associazione nazionale che riunisce al suo interno i più importanti jazz club italiani e fa parte della Federazione Il Jazz Italiano (Iji), che ha come scopo il riconoscimento e la tutela dei valori e degli interessi culturali, sociali e imprenditoriali del sistema jazz italiano, favorendo la creazione di reti virtuose e incentivando il dialogo e la collaborazione tra tutti i soggetti.

INGRESSO 8 Euro

Prevendite  bit.ly/3h0dKZJ