Ciclovia di San Vicinio stesso cammino, nuova emozione

39

FORLÌ-CESENA – Il tradizionale Cammino di San Vicinio lungo circa 300 km -nato durante le celebrazioni del Millenario della Cattedrale di Sarsina nel 2009, unico in Italia per la sua peculiare forma circolare- si arricchisce dell’omonima ciclovia che permette di attraversare gli stessi luoghi raggiunti a piedi, pedalando in sella alla bicicletta.

Il percorso ciclabile -lungo circa 325 km con 8.000 metri di dislivello, completamente tabellato e fruibile in totale sicurezza- è percorribile con MTB e GRAVEL e si sviluppa su piste forestali, strade sterrate ed asfaltate a bassa percorrenza. La Ciclovia di San Vicinio si potrà percorrere in più giorni a seconda della preparazione e dell’allenamento personale, soggiornando in deliziosi agriturismi, B&B, residence e foresterie con l’accoglienza familiare che si riserva ad ogni ospite di riguardo.

Il percorso parte da Sarsina, raggiunge Bagno di Romagna, attraversa il Parco delle Foreste Casentinesi e, dopo uno sconfinamento in Toscana tra Camaldoli e La Verna, ritorna in Romagna nel comune di Verghereto per poi raggiungere la pianura del cesenate attraversando le dolci colline dell’alto Rubicone e fare ritorno nella città plautina di Sarsina.
I borghi caratteristici ed autentici lungo il percorso condurranno i cicloamatori ad apprezzare le eccellenze culinarie ed il piacere di immergersi nel verde silenzio della natura incontaminata.

L’Associazione Il Cammino di San Vicinio, per sostenere il progetto della ciclovia -che  si propone di essere un volano turistico per i territori attraversati- ha messo in campo una serie di azioni propedeutiche:

  • Al fine di creare un incoming -in collaborazione con il partner tecnico ASC Forlì-Cesena- ha provveduto a dare una formazione specifica a 15 accompagnatori per escursioni in mountain bike che avranno il compito di guidare i turisti in tour esperienziali in totale sicurezza;
  •  A breve verrà inaugurato un punto di noleggio e-bike in pieno centro storico a Sarsina –punto di partenza e di arrivo della Ciclovia– in collaborazione con due privati professionisti del settore;
  • Sono stati promo-commercializzati i primi pacchetti turistici -con tour operator specializzati nel turismo slow- sia sull’intera ciclovia, sia localmente con alcune delle strutture ricettive presenti sul territorio;
  • In queste settimane stiamo contattando le strutture bike-friendly che offrono servizi bike lungo la ciclovia con lo scopo di inserirle nella nostra rete di convenzioni;
  • È stata programmata una massiccia campagna di comunicazione social che partirà a giorni sulla pagina Facebook Il Cammino di San Vicinio e sulla nuova pagina Instagram Ciclovia San Vicinio in collaborazione con l’agenzia Essere Elite di Forlì, insieme ad una serie di video emozionali che narrano le bellezze del territorio curati da Achille Matassoni.
    Siamo certi che questo prodotto turistico possa essere appetibile per i tanti cicloturisti e amanti dell’outdoor che desiderano compiere un viaggio esperienziale in sella ad una mountain bike o bici gravel, auspicando possa diventare un ponte verso la creazione di una vera coscienza turistica del territorio.