Ciclabile viale Indipendenza, meno paletti ma in sicurezza

25

Il sindaco Muzzarelli, nel corso di un incontro, ha illustrato ai residenti della zona la soluzione individuata. Sul lato opposto della strada saranno ricavati alcuni parcheggi

MODENA – Sulla ciclabile di viale Indipendenza sarà eliminata una delle due file di paletti installati nei mesi scorsi in corrispondenza dei passi carrabili di accesso alle abitazioni, ma mantenendo le garanzie sulla sicurezza del transito di bici e pedoni che erano all’origine dell’intervento, mentre sul lato opposto della strada saranno realizzati alcuni posti auto per consentire la sosta ai residenti.

È la soluzione individuata dall’Amministrazione comunale e illustrata, nel corso di un incontro, giovedì 3 dicembre dal sindaco Gian Carlo Muzzarelli, dall’assessora alla Mobilità sostenibile Alessandra Filippi e dai tecnici comunali a una rappresentanza di cittadini che risiedono nella zona e che, dopo l’adozione del provvedimento, avevano manifestato il proprio dissenso.

Con la modifica, di fatto, verrà mantenuta la fila di paletti più vicina alle abitazioni e spostata la linea di margine della ciclabile in corrispondenza degli stessi, in modo da mantenere uno spazio di sicurezza per consentire una migliore visibilità reciproca tra i ciclisti e le auto in uscita dai passi carrai. Sarà, invece, eliminata la fila di paletti più centrale sulla ciclabile, rimuovendo ogni interferenza per i ciclisti. Con il provvedimento, l’ampiezza della ciclabile dagli attuali 4 metri circa passerà a 3,20 metri, mentre aumenterà lo spazio riservato al transito dei pedoni.

Sul lato opposto di viale Indipendenza saranno realizzati quattro o cinque stalli di sosta e verranno spostati e rimodulati i due attraversamenti pedonali presenti, realizzando un’isola spartitraffico tra i due sensi di marcia, così da ridurre la velocità degli autoveicoli in transito e rendere più sicuro l’attraversamento per l’utenza debole. Si valuterà inoltre la fattibilità di un ulteriore attraversamento protetto a seguito della richiesta pervenuta dai cittadini nel corso dell’incontro.