Chiuso un Bar di Marebello per la normativa anti-Covid

22

Denunciata la titolare per aver somministrato bevande alcoliche a persona in stato di manifesta ubriachezza. Avventore sanzionato per ubriachezza molesta

polizia- municipaleRIMINI – La Polizia Locale di Rimini è dovuta intervenire ieri pomeriggio in un bar di Marebello, per far rispettare le norme di prevenzione alla diffusione del covid19. I controlli, avvenuti nell’ambito dell’attività di presidio del territorio sono stati eseguiti da una pattuglia del Distaccamento di Miramare, chiamata ad interrompere un assembramento di persone tra le quali una è stata sanzionata per ubriachezza molesta.
Nell’area esterna privata del pubblico esercizio, gli agenti accertavano infatti la presenza di 5 persone più altre due che, alla vista dell’auto si sono allontanati con le bottiglie di birra in mano, tutti identificati.  Per alcuni di essi sono scattati accertamenti d’ufficio finalizzati a verificare le dichiarazioni in merito alla presenza fuori dal Comune di residenza. Uno di loro è stato sanzionato per ubriachezza molesta e deferito all’Autorità Giudiziaria per aver omesso di declinare le proprie generalità.

Per la titolare del pubblico esercizio è scattata la prescritta sanzione prevista dalle disposizioni anti covid, che dispone anche la chiusura del locale per 5 giorni. A suo carico gli agenti hanno anche fatto una denuncia per le ipotesi di reato di cui all’art 691 del Codice Penale,  per aver somministrato bevande alcoliche a persona in stato di manifesta ubriachezza.