Chiedimi se sono di turno il 6 e 7 maggio al Teatro Comunale di Ferrara

50
Giacomo Poretti – Chiedimi se sono si turno – ©FedericoBuscarino

FERRARA – Giacomo Poretti, già conosciuto e apprezzato dal pubblico nel trio Aldo, Giovanni e Giacomo, e in una precedente vita infermiere, va in scena il  6 e 7 maggio al Teatro Comunale di Ferrara con Chiedimi se sono di turno, che attinge all’esperienza personale per sorridere delle sue memorie di corsia.

Lo spettacolo è in programma sabato 6 maggio alle 20.30 e domenica 7 maggio con due repliche, alle 16 e alle 20.30. Sarà anticipato dall’incontro con l’attore, previsto per sabato alle 18 (e non alle 12 come in precedenza comunicato).

Il protagonista aveva immaginato per sé un avvenire radioso come calciatore, astronauta o avvocato di grido; ma la sorte è a volte sorprendente, talvolta bizzarra, e quasi sempre misteriosa. Così, mentre sta per ricevere il pallone d’oro, aprendo gli occhi si ritrova tra le mani una scopa di saggina. Partito dai bagni finirà sulla scrivania del capo sala, dopo un vorticoso viaggio per tutti i reparti dell’ospedale, attraverso letti da rifare, suore, dottori, malati veri e immaginari, speranze di guarigione e diagnosi che spengono i sorrisi, sempre con due amici fidati: la scopa di saggina e il pappagallo, lo strumento detestato da tutti in ospedale. Chi lo deve usare, chi lo deve pulire, il primario che non lo vuole vedere, i parenti che lo vogliono occultare. Ma proprio attraverso il pappagallo, per Giacomo Poretti, passa tutta l’umanità, tutta la delicatezza, tutta la vergogna e il rispetto di quando si ha bisogno d’aiuto e di qualcuno che tenga compagnia alla nostra fragilità.

Giacomo Poretti comincia la sua carriera nel 1984, iscrivendosi all’accademia teatrale di Busto Arsizio nella quale incontra Marina Massironi, compagna di scene nel duo “Hänsel e Strudel”. Nel 1991 avviene l’incontro di Giacomo con Aldo e Giovanni: li accomuna una visione vivace e semplice della comicità, fatta di un equilibrato connubio tra immediatezza della battuta verbale e abilità mimica. Il trio si dedica con straordinario successo al teatro, guidati dalla regia di Arturo Brachetti, portando in scena I Corti, Tel chi el Telun, Anplagghed e Ammutta Muddica. Giacomo, insieme ad Aldo e Giovanni, è inoltre protagonista, e nella maggior parte dei casi regista, di film campioni di incassi, tra cui i più famosi: Tre uomini e una gamba, Così è la vita, Chiedimi se sono felice, La Leggenda di Al John e Jack, Tu la conosci Claudia?.  Poretti è inoltre autore di tre libri editi da Mondadori: Alto come un vaso di gerani, Al paradiso è meglio credere e Turno di notte.

Chiedimi se sono di turno, una produzione Agidi, è diretto da Andrea Chiodi, scene e costumi sono di Matteo Patrucco, il disegno luci di Luna Mariotti, mentre l’audio è affidato a Marco Broggiato.

Biglietti da 8 a 32 euro, con tariffe dedicate per over 65, under 30; gruppi classe a 10 euro. Info e vendite su www.teatrocomunaleferrara.it su Vivaticket e in biglietteria del Teatro Comunale di Ferrara (Corso Martiri della Libertà 21).

Incontro con la Compagnia

Chiedimi se sono di turno,

Giacomo Poretti incontra il pubblico

Sabato 6 maggio ore 18 al Ridotto

Sabato 6 maggio alle 18 al Ridotto del Teatro Comunale di Ferrara l’attore Giacomo Poretti incontra il pubblico. Ingresso libero.

L’attività è realizzata grazie al contributo concesso alla Biblioteca della Fondazione Teatro Comunale dalla Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali del Ministero della cultura.

L’incontro sarà trasmesso anche sul canale Facebook del Teatro e rimarrà visibile anche successivamente.

Stagione di Prosa 2022/23

Chiedimi se sono di turno

di e con Giacomo Poretti

regia di Andrea Chiodi

Sabato 6 maggio ore 20.30

Domenica 7 maggio ore 16 e 20.30

Teatro Comunale di Ferrara

Incontro con la Compagnia

Sabato 25 marzo ore 18

Ridotto del Teatro Comunale di Ferrara

Memorie di un infermiere. Arriva Chiedimi se sono di turno di Giacomo Poretti, lo spettacolo il 6 e 7 maggio al Teatro Comunale di Ferrara