Chiara Giovenzana nominata nel CdA di Democenter

22

Filippo Corsini confermato alla Fondazione Casa di Enzo Ferrari Museo. Comunicazione del sindaco Muzzarelli al Consiglio comunale

MODENA – Sarà Chiara Giovenzana, 41 anni, scienziata e imprenditrice modenese, la componente nominata dal Comune di Modena nel consiglio di amministrazione di Fondazione Democenter – Sipe. Lo ha annunciato il sindaco Gian Carlo Muzzarelli comunicando al Consiglio comunale, nella seduta di oggi (giovedì 22 aprile) anche le nomine nella Fondazione Casa di Enzo Ferrari Museo nella quale viene confermato il presidente uscente, l’avvocato Fabrizio Corsini, 52 anni, e la dirigente comunale Giulia Severi.

Il sindaco ha ricordato il percorso che ha portato alle designazioni di Giovenzana e Corsini, avviato nelle scorse settimane con l’avviso pubblico per la raccolta delle candidature (nove quelle complessivamente presentate) e proseguito con le audizioni da parte delle commissioni consiliari in seduta congiunta. Gli incarichi sono tutti gratuiti e hanno durata triennale.

Chiara Giovenzana si è laureata in Biotecnologie mediche a Unimore e ha proseguito gli studi con un dottorato di ricerca in Biologia molecolare e Biotecnologie all’Università di Ferrara e poi all’Università di Santa Clara in California e al Centro ricerche della Nasa. Come ricercatrice universitaria ha lavorato in Finlandia (Turku), a Modena, negli Usa (a Culumbus in Ohio) e in Svizzera (Basilea). Per la fondazione Enea Tech dirige il trasferimento tecnologico del settore Healtcare Technology, attraverso il fondo istituito presso il Ministero dello Sviluppo economico, ed è fondatrice e Ceo della società Binella 175 per servizi di consulenza su innovazione, sostenibilità e investimenti. Fa parte comitato scientifico della Scuola di Innovability per strartups, del segretariato di Avsis (Alleanza sviluppo sostenibile) e del progetto Eu “Attract”.

Fabrizio Corsini è presidente della Fondazione Mef dal 2015, succedendo a Mara Bernardini, e nell’incarico è stato confermato nel 2018 dall’assemblea dei soci composta da Comune e Provincia di Modena, Camera di Commercio, Ferrari spa e Aci (Automobile club d’Italia). Originario di Milano, si è laureato in Giurisprudenza a Modena con il massimo dei voti. Professore a contratto di Diritto Privato all’Università di Modena, è avvocato dal 1996, con esperienze nel diritto civile e commerciale.