Cesena: “Sulle tracce della seconda guerra mondiale… Aspettando le giornate Fai di Primavera”

107

Doppio appuntamento con il ciclo: Venerdì 10 marzo, ore 17.30, Sala Dradi Maraldi della Cassa di Risparmio di Cesena.  Sabato 11 marzo, ore 16.30, Sala Lignea della Biblioteca Malatestiana

Biblioteca malatestianaCESENA – Due nuovi appuntamenti con il ciclo di conferenze “Sulle tracce della Seconda Guerra Mondiale”, promosso dalla delegazione cesenate del Fai in preparazione delle ormai tradizionali Giornate Fai di Primavera.

Venerdì 10 marzo alle ore 17.30, nella Sala Dradi Maraldi della Cassa di Risparmio di Cesena, si terrà un incontro dedicato a “La Rocca Malatestiana di Cesenatico. Un brano di storia ‘cancellato’ dalla guerra”. Interverranno lo storico Bruno Ballerina, il Direttore del Museo della marineria di Cesenatico Davide Gnola, l’architetto Sara Navacchia, la Capo Delegazione FAI di Cesena Alessia Zampini.

Invece, sabato 11 marzo, alle ore 16.30 nella sala lignea della Biblioteca Malatestiana, Carlotta Coccoli, docente di Restauro Architettonico dell’Università di Brescia, presenterà il suo saggio “Monumenti violati. Danni bellici e riparazioni in Italia nel 1943-1945: il ruolo degli Alleati”, in cui ricostruisce l’azione mirabile di architetti, storici dell’arte e direttori museali in uniforme, che si unirono alle Soprintendenze italiane in una corsa contro il tempo per salvaguardare il nostro patrimonio in pericolo. Accanto all’autrice interverranno Marco Pretelli (professore ordinario di Restauro Architettonico all’Università di Bologna), Carlo De Maria (direttore dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età contemporanea di Forlì-Cesena) e la Capo Delegazione FAI Alessia Zampini.