Cesena, Cambiamo marcia al centro della Settimana europea della mobilità: appuntamenti

Premiazioni sabato 21 settembre dalle 10.30 – Club Ippodromo (via G. Ambrosini, 299)

CESENA – Nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità (16-22 settembre), l’Amministrazione comunale di Cesena accende i riflettori sugli ottimi risultati raggiunti dalle azioni green intraprese fino ad oggi con il progetto Cambiamo Marcia – Cesena e Cesenatico per la mobilità sostenibile, co-finanziato dal Ministero dell’Ambiente con l’obiettivo di favorire scelte di mobilità sostenibile. I veri protagonisti di questa rivoluzione green sono i cittadini, studenti e lavoratori che, con le loro scelte di mobilità sostenibile, individuali e collettive, hanno contribuito a un risparmio annuo di 121.000 kg/anno di Co2 immessa in atmosfera e di 95.263 euro di carburante.

Sabato 21 settembre, nell’ambito di Cesena in Wellness, sarà il momento dei ringraziamenti: dalle 8 al 10.30 al Club Ippodromo (via G. Ambrosini, 299) andrà in scena il progetto In Common Sports Olympics 4 all con la premiazione dei partecipanti over 60 alle 10.30. Alle 11 sempre al Club Ippodromo il Sindaco Enzo Lattuca e gli Assessori Francesca Lucchi e Christian Castorri premieranno gli alunni e gli insegnanti della scuola media di Viale della Resistenza, dove sarà realizzata la prima Ciclofficina scolastica e i neociclisti che hanno partecipato al bando “Al lavoro o a scuola in bicicletta 2019” passando dall’auto alla bici nel percorso verso il lavoro o la scuola. E ancora, nel corso della mattinata saranno ringraziati i bambini passeggeri e i volontari accompagnatori del Piedibus e tutti i bimbi, le famiglie e le insegnanti della scuola dell’infanzia Marino Moretti, che hanno contribuito alla progettazione di una pista ciclopedonale nel cortile della loro scuola. Per l’occasione, sarà proiettato per la prima volta un video che ne racconta la storia.

Cambiamo marcia, a lavoro o a scuola in bici – I dati da aprile ad agosto

Arrivato quest’anno alla sua seconda edizione, questo progetto sperimentale cofinanziato dal Ministero dell’Ambiente con il “Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro” in cinque mesi (aprile, maggio, giugno, luglio e agosto) ha permesso di percorrere 175.366 chilometri, contribuendo ad un risparmio di 25,1 tonnellate di Co2 per non aver usato l’auto o la moto.

Gli incentivi economici per i ciclisti sono stati pari a 24.604, 51 euro, con alcuni utenti molto attivi che hanno superato il limite massimo dei 50 euro al mese.

Da segnalare che nel solo mese di agosto, con il periodo diffuso di ferie e minori spostamenti casa-lavoro, i partecipanti hanno percorso circa 16mila chilometri e i numerosi neo-ciclisti hanno pedalato sempre con continuità, determinando una quota significativa di chilometri percorsi.

Cambiamomarcia continua, i progetti in corso

Dopo i buoni risultati ottenuti, la macchina progettuale di Cambiamomarcia non si ferma e numerose azioni saranno realizzate anche nei prossimi mesi. Tra queste, vale la pena citare le prime installazioni della nuova segnaletica fissa, colorata e a misura di bambino delle linee Piedibus in programma giovedì 19 settembre, l’apertura di cantieri di Carta Bianca per riqualificare via Anna Frank, rendendola più sicura e abbellendo il percorso pedonale con il coinvolgimento degli alunni.

E ancora, l’avvio delle iscrizioni per il nuovo anno scolastico dei Percorsi didattici gratuiti di educazione alla mobilità sostenibile e la realizzazione del progetto “Traffico scolastico? No grazie” che prevede di ridurre il traffico e lo smog attorno alla scuola media di via Plauto tramite l’istituzione di una nuova linea piedibus strategica (funzionante tutti i giorni sia all’andata che al ritorno) e di un nuovo servizio scuolabus.

Infine, continueranno gli incontri con i Dirigenti scolastici per discutere insieme l’azione di Cambiamo Marcia rivolta alle scuole, a supporto dei Mobility Manager scolastici e in collaborazione con le associazioni convenzionate.