Centro per le famiglie della Romagna forlivese

21

municipio di forlìIl report del 2019 certifica la grande attenzione verso il ‘sistema famiglie’

FORLÌ – Il Centro per le famiglie della Romagna forlivese (Cpf) affianca i genitori durante la crescita dei figli, nei piccoli e grandi cambiamenti che vive ogni famiglia con informazioni, servizi, opportunità di incontro e confronto.
“Il monitoraggio dati di attività dei Centri per le famiglie dell’Emilia Romagna, anno 2019, restituisce un quadro più che soddisfacente del nostro distretto, con elementi interessanti sul target di riferimento, l’organizzazione del servizio, le risposte ai fabbisogni, i progetti innovativi e i dati per i maggiori ambiti di attività.”
A renderlo noto è l’Ass.re al welfare del Comune di Forlì Rosaria Tassinari che entra nel dettaglio delle attività realizzate dal Centro: “il Cpf della Romagna forlivese svolge incontri rivolti alla genitorialità, alle relazioni familiari, alla nascita e alla conseguente neo genitorialità, all’adolescenza, all’affido o adozione o volontariato familiare, alla separazione o conflittualità familiare, realizza attività laboratoriali, eventi per bambini e genitori e organizza gruppi di approfondimento legati alle diverse fasi della vita. Un dato estremamente rilevante per il nostro comprensorio riguarda il progetto, inaugurato dalla Regione Emilia Romagna nel 2018, denominato ‘Gruppi di Parola’, un’esperienza di gruppo per bambini (6-11 anni) e per ragazzi (12-16 anni) che vivono la separazione o il divorzio dei genitori. Nel 2019 questa progettualità è stata portata avanti da 13 Centri per le famiglie su 40 riconosciuti a livello regionale, tra cui anche il nostro, con il coinvolgimento di 11 famiglie e l’istituzione di 2 gruppi.
Ottimi risultati – soprattutto se comparati su scala regionale – sono statti raggiunti anche sul fronte delle mediazioni familiari e su quello delle consulenze individuali. In particolare, nel corso del 2019, le mediazioni di coppia sono state 46, 180 i colloqui e 7 le consulenze individuali. Sul totale dei percorsi di mediazione di coppia avviati, 21 sono stati conclusi con esiti più che soddisfacenti, pari al 46%. Completa il quadro delle attività realizzate dal Centro per le famiglie della Romagna forlivese la rete di sostegno agli attori locali per diversi progetti e iniziative.
In questo senso, nel 2019 sono stati attivati gruppi di famiglie risorsa e reti di famiglia che hanno coinvolto nel complesso ben 184 famiglie, e sono stati realizzati 9 progetti di scambio e socializzazione rivolti a 82 soggetti della rete. Inoltre, il nostro Centro è una delle poche realtà a livello regionale che ha avviato azioni di animazione territoriale, 8 in totale, 2 progetti finalizzati alla promozione della cultura a sostegno delle giovani generazioni e gruppi di auto-aiuto con il coinvolgimento di 31 persone.
Per concludere” – afferma l’Ass.re Tassinari – “la newsletter curata nei dettagli dal nostro Centro raggiunge circa 4mila famiglie a testimonianza del fatto che la rete informativa e di servizi attivata in questi anni dal servizio è capillare e di qualità. Ringrazio di cuore tutti gli operatori, i mediatori, i consulenti e gli psicologi che contribuiscono a fare del Centro per le Famiglie della Romagna Forlivese un’eccellenza non solo regionale, ma addirittura nazionale”.
Centro per le Famiglie della Romagna Forlivese – info e contatti:
Sede: Via Bolognesi, 23 – Forlì
Tel: 0543 712667
Apertura al pubblico: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 13.00, martedì e giovedì dalle 15.00 alle 18.00.