Causa incidente e rifuta l’alcol test, denunciato

6

La collisione tra due auto in tarda serata sulla Nazionale per Carpi. L’uomo ha dato in escandescenze durante il trasporto in ambulanza e si è allontanto a piedi

Polizia municipaleMODENA -È stato denunciato all’Autorità giudiziaria e dovrà rispondere per guida in stato di ebrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti l’automobilista 41enne che dopo un incidente stradale ha rifiutato di sottoporsi agli accertamenti di legge.

L’incidente è avvenuto nella tarda serata di domenica 20 novembre, verso le 23.30, sulla strada Nazionale per Carpi all’intersezione con via Zappellaccio regolata da impianto semaforico. A entrare in collisione sono state un’automobile Renault Clio condotta da una giovane donna di nazionalità italiana, che procedeva in direzione di Carpi e una Toyota Yaris che, provenendo dalla direzione opposta, ha svoltato in via del Zappellaccio. Sul posto per i rilievi di legge è subito andata una pattuglia della Polizia locale di Modena, oltre al 118 per i soccorsi. Il conducente della Yaris, un uomo di nazionalità straniera, è infatti rimasto lievemente ferito ma soprattutto non è apparso per nulla lucido e ha dato in escandescenze durante il trasporto in ambulanza. Giunto al Pronto soccorso ha rifiutato gli accertamenti urgenti finalizzati a rilevare la presenza di alcol e sostanze stupefacenti nel sangue e si è invece allontanato a piedi dall’ospedale. Di conseguenza, gli sono stati contestati i reati definiti dall’articolo 186 e 187 del Codice della strada con immediato ritiro della patente e sequestro dell’automobile di proprietà. Sarà ora l’Autorità giudiziaria a decidere in quale misura applicare la sanzione penale ed eventuali sanzioni accessorie, la detrazione dei punti e la durata della sospensione del documento di guida da uno a due anni. Inoltre, la sanzione potrà essere aumentata da un terzo alla metà, dal momento che i fatti sono stati commessi nelle ore notturne.