Cattolica e San Giovanni unite anche dal percorso ciclabile

34

Stamani l’avvio dei lavori per realizzare la corsia riservata alle bici. Mobilità dolce e miglioramento energetico-ambientale con un relamping a luci Led. Il nuovo tratto congiungerà le piste della Strada Provinciale 17 e la via Allende. Conclusione prevista entro maggio

CATTOLICA (RN) – Dopo il blocco imposto ai cantieri per l’emergenza Covid-19, prendono il via quest’oggi i lavori per la realizzazione di un nuovo tratto di pista ciclabile che congiungerà la Strada Provinciale 17 (via Malpasso Secondo) alla via Salvatore Allende. Si tratta di una azione che si concretizza nell’importante arteria di Cattolica, accesso principale alla città dall’autostrada A14 e dall’entroterra, in attuazione del Piano Urbano di Mobilità Sostenibile (PUMS).

Nel dettaglio, il progetto esecutivo prevede il completamento della pista ciclabile in sede protetta (in parte già realizzata dalla Società Autostrade nell’ambito dei lavori di realizzazione del nuovo cavalcavia), dalla rotatoria all’incrocio con lo svincolo per Pesaro (dove il Comune di Cattolica ha installato il vecchio faro di segnalazione del porto canale) fino alla pista ciclabile già esistente di via Allende, intervenendo su circa 400 metri lineari di strada.

Il costo dell’intera operazione è quantificato in poco meno di 75mila euro di cui circa il 70 per cento (52.362,08 euro) gode di un finanziamento della Regione Emilia-Romagna. La conclusione dei lavori è prevista in circa un mese e prevede il temporaneo restringimento della carreggiata. Per la realizzazione dell’opera l’Amministrazione si avvarrà dell’Accordo quadro sottoscritto con le ditte CBR e Pesaresi. Inoltre, nel tratto interessato dai lavori verrà effettuato un relamping della pubblica illuminazione già presente. Verranno sostituite le lampade con luci LED nell’ottica di un miglioramento energetico ed ambientale.

“Diamo continuità alla mobilità dolce su questa essenziale via cittadina – aveva spiegato il Sindaco Mariano Gennari – unendo il nostro un territorio. Ottimizziamo il transito su due ruote e lo rendiamo maggiormente sicuro. Cattolica si conferma un Comune che ha a cuore gli spostamenti sostenibili e punta sempre più ad una movimentazione green”.