Castellarano, al via i lavori della ciclopedonale sul Secchia

56

12 km di nuovo percorso per unire la collina alla pianura da Baiso a Rubiera

CASTELLARANO (RE) – Hanno preso il via lo scorso 16 marzo i lavori di completamento della Ciclovia regionale del Secchia ER13 che, al termine, collegherà Rubiera a Lugo di Baiso. 12 nuovi chilometri di percorso ciclopedonale che collegherà in un’ unica soluzione di continuità le colline alla pianura reggiana seguendo il percorso del fiume.

“Questi lavori —spiega il sindaco Zanni — avranno un impatto sicuramente importante per il territorio locale, ma che ambiscono a stare in una cornice più ampia che, in futuro, speriamo possa arrivare fino all’Appennino, da un lato, e all’ Europa centrale dall’ altro, in un ottica di turismo internazionale verde, che avrebbe una portata considerevole.”

I comuni coinvolti nel progetto sono Rubiera, Casalgrande, Castellarano e Baiso. L’importo complessivo del progetto è di circa 1mln di euro dei quali 400.000 stanziati dalla Regione e circa 150.000 dall’Ente Parco. La restante parte è finanziata dai comuni in base alla quota dei lavori eseguiti nel loro territorio.

“Un progetto di greenway — aggiunge Zanni — importante e ambizioso, di cui il nostro comune è capofila, e che ha visto il coinvolgimento decisivo di quattro comuni, Ente parchi dell’ Emilia Centrale e Regione Emilia Romagna. Per noi castellaranesi ciò significa veder finalmente partire i lavori di realizzazione del collegamento ciclopedonale tra Castellarano e Roteglia. Una sfida raccolta che, dopo tanto lavoro e interlocuzioni tutt’altro che semplici per limare gli ostacoli burocratici che per anni ne hanno impedito la realizzazione, siamo riusciti a sbloccare».