Casa della Salute di Castelfranco, si ampliano gli orari della Farmacia AUSL

21

Anticipato l’orario al mattino e sarà attivo anche per tre pomeriggi a settimana. Sistema di prenotazione e ritiro per evitare code

CASTELFRANCO EMILIA (MO) – Si ampliano in via sperimentale gli orari di apertura per la distribuzione dei medicinali presso la Farmacia aziendale della Casa della Salute ‘Regina Margherita’ di Castelfranco Emilia. In particolare, da lunedì 19 ottobre il servizio sarà attivo a partire dalle 8,30 al mattino e sarà esteso anche nel pomeriggio, il lunedì, il martedì e il giovedì, dalle ore 14 alle 16. A partire da novembre verrà invece sospesa la distribuzione dei farmaci il sabato mattina.

Nel dettaglio, dunque i nuovi orari di apertura dal 1 novembre saranno:

  • lunedì, martedì, giovedì dalle ore 8.30 alle 13.30 e dalle ore 14 alle 16,
  • mercoledì e venerdì dalle ore 8.30 alle 14.

In linea con le più recenti normative anticovid, l’obiettivo per i prossimi mesi è incentivare ulteriormente la modalità di prenotazione telefonica e via e-mail dei medicinali, per evitare possibili code e disagi per i cittadini e ridurre le attese prolungate presso la struttura sanitaria.

Va in questa direzione l’attivazione del sistema di prenotazione delle terapie con consegna programmata tramite sportello dedicato (telefonando al 059 929279 oppure scrivendo una mail all’indirizzo distriuzionefarmaciacfe@ausl.mo.it) e l’introduzione di un dispositivo “elimina code” all’ingresso della Casa della Salute per regolamentare gli accessi.

“La riorganizzazione degli orari è legata alla necessità di favorire la piena applicazione delle disposizioni ministeriali per la prevenzione del contagio da covid-19, garantendo al contempo uno svolgimento del servizio più efficiente e in sicurezza. – dichiara Nilla Viani, Direttrice del Dipartimento Farmaceutico dell’Azienda USL di Modena -. Modena -. Da sottolineare, inoltre, l’intensificarsi del lavoro di collaborazione con le farmacie del territorio nel fronteggiare l’emergenza Covid tramite l’aumento delle tipologie di medicinali che possono essere forniti al paziente in distribuzione per conto, su prescrizione informatizzata del Medico di medicina Generale”.