Casa della Musica. Rassegna Estiva 2019 – Cinema Serenade

Lunedì 8 e giovedì 18 luglio 2019 il grande cinema incontra la musica da camera. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

PARMA – Due serate dedicate ai grandi compositori di musiche da film all’interno della suggestiva cornice del Cortile d’Onore di Casa della Musica lunedì 8 luglio e giovedì 18 luglio alle ore 21 dal titolo Cinema Serenade – Il grande cinema incontra la musica da camera, a cura del Comune di Parma – Casa della Musica in collaborazione con l’Associazione Culturale Salotti Musicali Parmensi.

Le colonne sonore sono elementi imprescindibili nella struttura di un film, talmente importanti da poter definire il cinema, senza timore di smentita, come l‘erede principale del melodramma ottocentesco. Il cinema americano in particolare, con le grandi epiche colonne sonore hollywoodiane, non esisterebbe neppure senza la forza narrativa che la musica gli ha saputo infondere.

Due serate d’estate dedicate all’ascolto di temi immortali tratti da opere cinematografiche che hanno segnato la storia, proposti in versioni d’autore che li rendono veri gioielli della musica da camera. Nino Rota, Ennio Morricone, John Williams, George Gershwin, Leonard Bernstein, Bernard Herrmann, Henry Mancini, Michel Legrand sono i giganti della musica da film che ascolteremo in trascrizioni cameristiche originali eseguite da alcuni fra i maggiori interpreti italiani.

Lunedì 8 luglio, ore 21: “La musica nel cinema hollywoodiano: da George Gershwine a John Williams”

Se parliamo di forza narrativa non possiamo prescindere da John Williams, uno dei più grandi compositori americani viventi, e compositore iconico grazie alle colonne sonore di film quali Lo Squalo, Star Wars, Indiana Jones, Harry Potter e Schindler‘s List. In questo concerto saranno proposti temi dalle colonne sonore di Williams in trascrizioni cameristiche originali, oltre a rielaborazioni del pianista Simone Pedroni. Non si poteva poi, trattandosi del “padre“ della musica statunitense moderna, non inserire nel programma brani celebri di George Gershwin, sempre in trascrizioni cameristiche, uno dei quali, i Tre preludi verrà eseguito nella trascrizione di Emilio Ghezzi, il noto compositore italiano, autore anche di tutte le trascrizioni cameristiche per pianoforte, clarinetto, violino e violoncello del concerto del 18 luglio. I brani sono affidati all’interpretazione di Simone Pedroni al pianoforte, Fausto Ghiazza al clarinetto e Marco Bronzi al violino.

Giovedì 18 luglio, ore 21: “Morricone, Rota ed il cinema americano degli anni ‘60 e ‘70”

In questo secondo concerto ascolteremo le trascrizioni da colonne sonore di autori celeberrimi quali Nino Rota e Ennio Morricone, in particolare nel loro rapporto con i film che li hanno portati alla notorietà universale. Ma ascolteremo anche -sempre in versioni cameristiche originali per pianoforte, clarinetto, violino e violoncello- temi composti da altri giganti della musica da film (e non solo) quali Leonard Bernstein, Bernard Herrmann, Henry Mancini e Michel Legrand. Il tutto è affidato alle abili mani del compositore-trascrittore Emilio Ghezzi che li ha saputi trasformare in brani cameristici preziosi, eseguiti per l‘occasione da Cristiano Burato al pianoforte, Corrado Giuffredi al clarinetto, Marco Bronzi al violino e Luca Franzetti al violoncello.

Si ricorda che le due serate sono ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

Per informazioni: Casa della Musica – Piazzale San Francesco, 1 – 43121 Parma – tel. 0521 031170; infopoint@lacasadellamusica.it