Canile municipale: il Comune finanzia un progetto di formazione per rendere più consapevole e competente l’attività dei volontari

11

Dopo il potenziamento dei servizi legati alla gestione del gattile, ora anche l’ampliamento delle attività per la tutela dei cani di via Gramicia

FERRARA – Un progetto di formazione per rendere ancora più proficua l’attività svolta dai volontari a favore del canile municipale e dei suoi ospiti a quattro zampe. E’ questa la finalità dell’impegno di spesa aggiuntivo (per 6.972 euro) destinato dall’Amministrazione comunale alla società Terre del Branco srl, che dal 2020 è affidataria della gestione della struttura comunale di via Gramicia.

In base al progetto elaborato e proposto dalla società, la formazione comprenderà sia una parte teorica da seguire online, sia una parte pratica da svolgere sul campo. La prima comprenderà argomenti come: “Vivere il canile”, l’etogramma del cane, le diverse razze e i rispettivi bisogni, la gestione del pre e del post affido, e i rischi sanitari e della vita in canile, oltre alle procedure di sicurezza relative al Piano di Emergenza e di evacuazione.
Gli incontri pratici saranno invece dedicati ad approfondire temi come la gestione dei cani in struttura, le attività di gioco e l’approccio alle differenti razze all’interno della struttura.

“L’iniziativa di formazione che l’Amministrazione comunale ha deciso di sostenere – spiega l’assessore Alessandro Balboni – punta a fornire ai collaboratori volontari del canile le conoscenze fondamentali  per operare in maniera consapevole e competente all’interno della struttura, interagendo in modo sicuro con i cani e con i loro comportamenti più differenti. Punta inoltre a migliorare la qualità di vita degli animali, aumentando così le possibilità dei cani di venire adottati, senza il rischio di ritorni in struttura di animali già affidati”.

L’ampliamento delle attività legate alla gestione del canile, si affianca a quello approvato nelle scorse settimane per le attività legate al gattile municipale, con lo stanziamento di 15mila euro destinati all’associazione ‘A coda alta’.
“A metà settembre – precisa al riguardo l’assessore Balboni – è stata approvata dalla Giunta comunale la mia proposta di potenziare la convenzione tra il Comune di Ferrara e l’associazione ‘A Coda Alta Onlus’, che gestisce il gattile comunale dal 2019, e con la quale abbiamo individuato una serie di azioni per migliorare i servizi offerti, sviluppando in particolare un progetto mirato ad aumentare le adozioni“. I fondi stanziati saranno in particolare indirizzati ad ottimizzare la gestione dell’anagrafe felina – specie degli animali con microchip che ad oggi sono in capo al Comune – , a finanziare campagne di sensibilizzazione verso gli esemplari con handicap o malati (Fiv e Felv positivi) tramite i canali social dell’associazione, e soprattutto a finanziare successivi corsi  formativi, con l’affiancamento da parte di personale specializzato, per chi deciderà di adottare.