Camelozampa: le novità di gennaio

35
BOLOGNA – Camelozampa inaugura il nuovo anno con due albi illustrati molto attesi nel nostro Paese: Pinguino, bestseller pluripremiato di Polly Dunbar, e Lupo nero, silent book considerato il capolavoro di Antoine Guilloppé. In arrivo anche due ristampe: Il sogno di Youssef e Madelief. Lanciare le bambole.
Sarà un 2021 ricco di sorprese, con 38 novità in uscita per Camelozampa, che dopo aver festeggiato il BOP 2020 come miglior editore per ragazzi in Europa si prepara a spegnere quest’anno le sue prime 10 candeline.
Ecco intanto le novità in libreria a gennaio!

Pinguino

scritto e illustrato da Polly Dunbar
traduzione di Sara Saorin
collana Le Piume
in libreria dal 14 gennaio 2021

Ben è elettrizzato per il pinguino che ha ricevuto in regalo. Pinguino, però, non dice una parola. Ben le prova tutte… Oltre un milione di copie vendute, vincitore di numerosi premi, un classico contemporaneo per bambini, una storia che cattura la magia dell’immaginazione, fa sorridere e scalda il cuore.

 

Lupo nero

di Antoine Guilloppé
collana Le Piume
in libreria dal 21 gennaio 2021

Fa freddo, gli alberi si stagliano come ombre cinesi sullo sfondo della notte. Nel buio, la sagoma nera di un lupo.
Il ragazzo affretta il passo. Il lupo lo segue, si fa sempre più vicino, è pronto a spiccare il balzo…
Uno straordinario silent book che gioca con il bianco e nero e sovverte i nostri pregiudizi.

 

Il sogno di Youssef

scritto da Isabella Paglia
illustrato da Sonia M.L. Possentini
collana Le Piume
ristampa

Youssef e Maryam sono amici da sempre. Ma l’arrivo della guerra li separa: Maryam deve partire con la mamma, su un barcone. Da quel giorno, Youssef disegna una caravella sul muro della sua casa. È la nave delle scoperte che, spera, lo condurrà a ritrovare Maryam.
I sogni dei bambini trovano sempre un modo per sopravvivere…

Madelief
Lanciare le bambole

scritto da Guus Kuijer
illustrato da Marta Baroni
traduzione di Valentina Freschi
collana I peli di gatto
ristampa

Madelief è simpatica, curiosa, travolgente. Perde spesso la pazienza, non ha peli sulla lingua, difende i più piccoli dai prepotenti, non ha quasi mai paura di niente. Le avventure quotidiane di Madelief e dei suoi amici, raccontate con dirompente umorismo e uno sguardo ad altezza di bambino.
Finalista Premio Letteratura Ragazzi di Cento