Borse di studio: da settembre via alle domande, da quest’anno serve Spid

4

REGGIO EMILIA – Si apriranno lunedì 6 settembre, per chiudersi alle 18 di martedì 26 ottobre, i termini per per la presentazione delle domande relative alle Borse di studio (sia regionali, sia ministeriali) per l’anno scolastico 2021-2022 rivolte agli studenti delle superiori o del sistema di formazione professionale. Si tratta di strumenti fondamentali per ridurre il rischio di abbandono scolastico e sostenere gli studenti in difficili condizioni economiche nell’assolvimento dell’obbligo di istruzione di cui beneficiano, ogni anno, circa 2.500 studenti reggiani per un importo complessivo di mezzo milione di euro.

“Il diritto allo studio è uno dei diritti fondamentali e deve essere ritenuto un investimento strategico per assicurare quell’eguaglianza sostanziale fra i cittadini sancita nella nostra Costituzione, garantendo la promozione e lo sviluppo di tutte le persone – sottolinea la vicepresidente della Provincia con delega all’Istruzione, Ilenia Malavasi – Le borse di studio rappresentano uno degli strumenti per favorire la frequenza scolastica e garantire pari opportunità di successo agli alunni meritevoli e alle famiglie più bisognose, che vogliono investire sull’istruzione dei loro figli”.

“Anche attraverso le borse di studio la Regione Emilia-Romagna, tramite la Provincia di Reggio, intende aiutare le famiglie in questo contesto particolarmente complesso viste le difficoltà socioeconomiche provocate dalla pandemia e un’attività didattica che non sempre, purtroppo, ha potuto svolgersi in presenza”, conclude la vicepresidente Malavasi.

Da quest’anno la procedura – che già da tempo avviene online attraverso l’applicativo ERGO Scuola (https://scuola.er-go.it/) – presenterà una novità: la domanda potrà infatti essere inoltrata esclusivamente tramite l’identità digitale Spid (Sistema pubblico di identità digitale), la Cie (Carta d’identità elettronica) oppure la Cns (Carta nazionale dei servizi), appartenenti allo stesso studente (se maggiorenne) o a un genitore (se minorenne). In vista dell’apertura delle domande, che avverrà il 6 settembre, la Provincia invita pertanto le  famiglie a dotarsi – oltre che di un indirizzo e-mail  e di un numero di cellulare nazionale per la registrazione all’applicativo ERGO Scuola, qualora non si sia già effettuata in passato – anche di Spid, Cie o Cns.

Per quanto riguarda in particolare l’identità digitale Spid, questa può essere ottenuta gratuitamente anche attraverso la società pubblica regionale Lepida (https://id.lepida.it/lepidaid/registra?1): in questo caso, l’autenticazione di persona può essere effettuata, una volta completata la registrazione, anche presentandosi in Provincia – muniti di documento di identità, codice fiscale e telefono cellulare – negli uffici dell’Unità operativa Sistemi informativi, al piano terra di corso Garibaldi 59 (solo dopo aver fissato appuntamento scrivendo a: sistemi.informativi@provincia.re.it). Tutte le informazioni sono comunque disponibili anche sul sito della Provincia al seguente link: https://www.provincia.re.it/servizi-online/spid-lepidaid/.

Altre info sulle modalità di rilascio possono essere ottenute sul sito del Governo (https://www.spid.gov.it/) o rivolgendosi agli Uffici relazione con il pubblico (Urp) dei Comuni.

Si ricorda, infine, che è necessario essere in possesso anche di un Isee in corso di validità e che è possibile usufruire della collaborazione dei Caf convenzionati per presentare direttamente la domanda (l’elenco aggiornato dei Caf sarà pubblicato sulla pagina di accesso all’applicativo ERGO Scuola).

Tipologie dei benefici

Le Borse di studio regionali, che sono erogate dalla Provincia di residenza dello studente, sono destinate agli studenti iscritti al primo e al secondo anno delle scuole secondarie di secondo grado (superiori) oppure al secondo e terzo anno dei percorsi (o alle tre annualità dei progetti personalizzati di cui alla Legge regionale 5/2011) di Istruzione e Formazione professionale presso un organismo accreditato per l’obbligo di istruzione che opera nel Sistema regionale IeFP

La Borse di studio ministeriali – erogate con modalità che verranno comunicate dal Ministero dell’Istruzione –  sono invece destinate a studenti iscritti all’ultimo triennio delle scuole superiori.

La definizione degli importi dei benefici sarà effettuata in funzione delle domande che saranno accolte e sulla base delle risorse disponibili.

Chi può fare domanda

Possono fare richiesta gli studenti che abbiano un’età non superiore a 24 anni (dunque nati a partire dall’1 gennaio 1997: il requisito relativo all’età non si applica agli studenti e alle studentesse disabili certificati ai sensi della Legge 104/1992) ed in possesso del requisito reddituale rappresentato dall’Indicatore della Situazione economica equivalente (Isee), in corso di validità, che rientri in Fascia 1 (Isee da 0 a 10.632,94 euro) o in Fascia 2 (Isee da 10.632,95 a 15.748,78 euro).

Per saperne di più

Per maggiori informazioni è possibile consultare i siti internet di Provincia di Reggio Emilia e Regione Emilia-Romagna ai seguenti link:

https://www.provincia.re.it/aree-tematiche/istruzione/scuola-e-diritto-allo-studio/borse-di-studio-new/

https://scuola.regione.emilia-romagna.it/notizie/2021/borse-di-studio-e-contributo-libri-di-testo-per-lanno-2021-2022-domande-online-dal-6-settembre

Per informazioni di carattere generale sono inoltre disponibili il Numero verde regionale 800955157 e la mail: formaz@regione.emilia-romagna.it.

Per assistenza tecnica all’applicativo si può invece scrivere alla mail: dirittostudioscuole@er-go.it