Borracce a tutti gli scolari cattolichini per ridurre l’uso plastica

Con le oltre mille bottigliette in tritan date agli studenti si stima di evitare l’emissione di circa 2 tonnellate di CO2 ed il consumo di 10 tonnellate di plastica per anno scolastico

CATTOLICA (RN)  – Ieri mattina il Sindaco di Cattolica, Mariano Gennari, si è recato personalmente alla Scuola Repubblica per consegnare agli alunni la nuova borraccia riutilizzabile voluta dall’Amministrazione Comunale per ogni studente, insegnante e collaboratore scolastico, delle scuole della Regina. Un momento simbolico in rappresentanza dell’iniziativa che sta coinvolgendo tutti i plessi cittadini. Si stanno distribuendo gratuitamente, infatti, oltre 1100 bottigliette da 500ml in tritan, un materiale ecologico e sicuro perché non contiene bisfenolo A (dannoso per la salute). È il naturale prosieguo dell’impegno per l’incentivazione e la sensibilizzazione alla riduzione dell’uso della plastica. Nelle scorse settimane si era effettuata l’installazione e messa in funzione dei distributori di acqua microfiltrata collegati alla rete idrica nei plessi dell’infanzia, primaria e secondaria. Con le oltre mille bottigliette in tritan date agli studenti si stima di evitare l’emissione di circa 2 tonnellate di CO2 ed il consumo di 10 tonnellate di plastica per anno scolastico.

PER LE GENERAZIONI FUTURE. Per i ragazzini si è trattato di un momento di curiosità ed allo stesso tempo di consapevolezza sul tema. “I giovani del mondo intero stanno manifestando per l’ambiente, per il loro futuro. Tutti abbiamo presente – ha detto ai ragazzini il Sindaco Mariano Gennari – quelle grandi isole di plastica in mare. So che le vostre insegnanti ve ne parlano e vi sensibilizzano su questi temi. Anche se il nostro impegno può sembrare piccolo dobbiamo convincerci che le azioni locali possono riuscire ad avere un impatto globale”.  “Un gesto simbolico ma carico di significato, vedo realizzarsi una azione – ha aggiunto il Vicesindaco con delega alla Scuola Valeria Antonioli – che ho fortemente desiderato, un segnale importante per i bambini e le loro famiglie. La riduzione del consumo di plastica nasce dall’agire quotidiano: piccole azioni locali, grandi rivoluzioni globali”.  “Stiamo agendo in maniera fattiva su vari fronti, l’auspicio – ha concluso il Primo Cittadino – è che tutte le amministrazioni si impegnino a combattere insieme adottando provvedimenti che vadano nell’ottica di riduzione del consumo di plastica, di minor produzione di rifiuti. Puntiamo sui nostri studenti, perché abbiamo il dovere morale di consegnare un mondo migliore alle nuove generazioni”.

IL PROGETTO. La fornitura e l’installazione dei nuovi distributori è stata effettuata dalla società “Culligan Italiana Spa” di Granarolo Dell’Emilia (BO). Sette i distributori posizionati presso le scuole, e due nelle sedi di Palazzo Mancini. Un progetto che ha previsto, per 1170 boracce ed i distributori, un importo complessivo di circa 17mila euro compreso di IVA. Di questi, l’80% è coperto grazie ad un finanziamento di Atersir di cui il Comune di Cattolica è risultato assegnatario. Si tratta di un contributo che ricade all’interno del fondo di Atersir per progetti di riduzione di produzione di rifiuti al quale l’Amministrazione di Cattolica ha partecipato ed ottenuto il finanziamento assieme ad altri 40 Comuni della Regione Emilia-Romagna.