BONUS TARI CARO-ENERGIA 2022 a favore di esercizi commerciali e associazioni

19

Domande da lunedì 17 ottobre

PARMA – Come annunciato dal Sindaco Michele Guerra e dall’Assessore al Bilancio Marco Bosi, e, a seguito di delibera di Consiglio Comunale, l’amministrazione interviene a favore di esercizi commerciali di prossimità, bar e ristoranti e realtà del tessuto associativo sociale, culturale e di assistenza nella nostra città con misure di sgravio che possano far fronte al caro energia.

A contrasto dei rincari energetici per soggetti diversi dalle famiglie è stato deliberato uno sgravio della TARI 2022 che potrà essere richiesto a partire dalle ore 8 di lunedì 17 ottobre 2022 e fino alle ore 12 di lunedì 14 novembre 2022 (a pena di esclusione).

Si tratta di un BONUS TARI CARO-ENERGIA 2022, ovvero di ristoro parziale della TARI (tassa rifiuti) annualità 2022, al netto degli effetti della tariffazione puntuale e di altre agevolazioni regolamentari, e ad esclusione del tributo TEFA di competenza della Provincia.

La domanda di BONUS TARI CARO-ENERGIA 2022 deve essere presentata on-line attraverso due procedure ovvero due moduli diversi a disposizione: uno per le cosiddette attività economiche (ATT) e uno per gli Enti del Terzo Settore (ETS).

Possono presentare domanda di BONUS TARI CARO-ENERGIA 2022:

· Nel caso di attività economiche (ATT), gli intestatari di utenza TARI non domestica (UND) delle categorie TARI 1 “Musei,biblioteche,assoc., culto scuole”, 22 “Rist.,tratt.,ost.,pizz.,pub”, 23 “Mense, birrerie, hamburger”, 24 “Bar,caffè,pasticceria”, oltre alle categorie TARI, purché la superficie assoggettabile sia inferiore a 251 mq, 13 “Negozi – beni durevoli”, 14 “Edicola, farmac., tabacc.”, 17 “Parrucchiere,barb.,Estetis.”, 18 “Faleg., idraul., fab.,elet.”, 21 “Attività artig. Prod. Beni”, 25 “Superm. generi aliment.”, 26 “Pluril. ali.e/o mis,spac az”, 27 “Ortofrutta,pescherie,fiori”;

· Nel caso di Enti del Terzo Settore (ETS), gli intestatari di utenza TARI non domestica (UND) degli ETS che sono iscritti nel registro unico nazionale del Terzo settore (RUNTS) oppure che possiedono i requisiti per l’iscrizione al RUNTS, ma non sono ancora iscritti perchè in fase di verifica o in fase di trasmigrazione da parte degli uffici preposti. La domanda deve essere compilata on-line (www.servizi.comune.parma.it), accedendo tramite SPID (Sistema Pubblic di Identità Digitale).

Alle richieste ammesse, sarà riconosciuta una diversa percentuale di riduzione della TARI 2022, che viene calcolata sul carico fiscale annuale (superficie imponibile moltiplicata per la tariffa applicabile per categoria di attività), al netto degli effetti della tariffazione

puntuale e di altre agevolazioni regolamentari, e con l’esclusione del TEFA: per le ATT la riduzione è del 20% della TARI 2022, mentre per gli ETS la riduzione è dell’80% della TARI 2022, ad eccezione delle cooperative sociali di tipo A per Ie quali la riduzione è stabilita nel 20%.

Il BONUS TARI CARO-ENERGIA 2022 verrà riconosciuto nella fattura di IREN Ambiente S.p.A. relativa alla 2° rata TARI 2022 o in quella relativa al conguaglio 2022, in concomitanza della 1° rata TARI 2023, in base agli esiti dei controlli effettuati sull’istanza; in subordine, l’ammontare del bonus sarà riconosciuto mediante accredito diretto sul conto corrente bancario del beneficiario.

Ulteriori Informazioni possono essere reperite sul sito web del Comune di Parma all’indirizzo www.servizi.comune.parma.it

Si tratta di una manovra economica straordinaria a sostegno delle imprese commerciali e del terzo settore che si andrà ad affiancare agli aiuti che arriveranno dal Governo con il decreto Aiuti-ter.