Bombino solo show il 25 giugno chiude Il rock è tratto

11

Sold out per il concerto accompagnato da Adriano Viterbini. In apertura La stanza del rumore

SAVIGNANO SUL RUBICONE (FC) – Il rock è tratto sale in piazza ed è già sold out. Sabato 25 giugno in piazza Borghesi a Savignano sul Rubicone la storica rassegna dedicata alle rock band emergenti chiude la sua 25esima edizione con Bombino solo show. Il concerto vedrà la voce top del desert blues che ha da tempo conquistato il cuore del pubblico italiano, accompagnata da Adriano Viterbini, chitarrista e fondatore di I Hate My Village e Bud Spencer Blues Explosion, poliedrica personalità, autore di due album da solista.

L’evento, come da tradizione, sarà preceduto dall’esibizione dalla band vincitrice del concorso 2020 La banda del rumore, giunta sul podio tra i INSERIRE QUANTI PARTECIPANTI…. partecipanti al bando. La premiazione rappresenta il momento conclusivo della kermesse musicale e si svolge con un anno di ritardo a causa della pandemia che la scorsa estate ha costretto l’organizzazione a rinunciare al momento clou della rassegna, ovvero l’esibizione live dei vincitori e dell’ospite big tradizionalmente presente al concertone finale.
L’appuntamento è sold out da diverse settimane.

BOMBINO E ADRIANO VITERBINI
Ci sono corde che catturano per sound ed empatia e che hanno al tempo stesso la forza di legare emotivamente continenti differenti. Quelle delle chitarre di Bombino e Adriano Viterbini hanno anche un potere sciamanico, tellurico e ipnotico, capace di trasportare l’ascoltatore tra la polvere del deserto, in un tempo fuori dal tempo. Il prodigio partito dal Niger per conquistare il Mondo, fino ad essere incoronato dalla critica come il “Jimi Hendrix” del deserto, e il bluesman alternativo romano danno vita a uno spettacolo mozzafiato, in cui il repertorio del primo è potenziato dal contributo del secondo attraverso una selezione di brani originali arrangiati in forma inedita. Il suono è caldo, sabbioso e sensuale, il pubblico è avvolto in un’atmosfera magica e conturbante.

Uno show magnetico e polveroso, l’occasione inedita per vedere all’opera insieme due tra i chitarristi più ispirati e sanguigni attualmente in attività sul Pianeta Terra.

Bombino è la stella più luminosa del desert blues, canta nella lingua dei tuareg, il tamashek, e ha da tempo conquistato il cuore del pubblico italiano.

Adriano Viterbini è chitarrista e fondatore di I Hate My Village e Bud Spencer Blues Explosion, autore di due album da solista (Goldfoil del 2013 e Film O Sound del 2015), apprezzatissimo sessionman in studio e dal vivo, è ricercato per la sua spiccata e poliedrica personalità da artisti come Rokia Traorè, Niccolò Fabi, Daniele Silvestri, Max Gazze, Nic Cester.

FOTO BOMBINO VITERBINI