Bologna, Festival della Cultura Tecnica

31

Istituito il Comitato scientifico per l’edizione 2020 dedicata a Sviluppo sostenibile e resilienza

BOLOGNA – È stato ufficialmente istituito con atto del sindaco metropolitano Virginio Merola il comitato scientifico a supporto dell’elaborazione dei contenuti e dell’organizzazione del “Festival della Cultura Tecnica edizione 2020”.

Un team di esperti guidato dalla Città metropolitana di Bologna, rappresentata dal Direttore generale Giacomo Capuzzimati e coordinato dalla dirigente dell’Area Sviluppo sociale Laura Venturi.

La rilevanza istituzionale e la complessità del focus di questa edizione “sviluppo sostenibile e resilienza”, e le particolarissime condizioni dovute all’emergenza sanitaria, hanno motivato la decisione della Città metropolitana di affiancare al coordinamento tecnico del Festival un Comitato Scientifico di supporto sia rispetto all’impianto tematico generale, sia nella progettazione di specifiche iniziative.

I componenti del Comitato sono: Regione Emilia-Romagna (Morena Diazzi e Francesca Bergamini), Art-ER (Stefania Greco e Rita Trombini), Università di Bologna (Alessandra Bonoli-Dipartimento di Ingegneria Civile, chimica, ambientale e dei materiali e Angelo Paletta-Dipartimento Scienze aziendali), urban@it (Walter Vitali), Arpae (Paolo Tamburini), Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna (Chiara Brescianini), Unioncamere Emilia-Romagna (Matteo Casadio), Cnr-Inaf -Area ricerca di Bologna (Paola De Nuntiis), Associazione Donne e Scienza (Mila D’Angelantonio e Mariangela Ravaioli), AECA (Michele Zarri).

In particolare, il Comitato scientifico dovrà:
– supportare la definizione delle linee di indirizzo generali del Festival;
– collaborare alla ideazione di formule innovative di proposizione e fruizione degli eventi;
– fornire il proprio contributo diretto alla progettazione e alla realizzazione di specifici eventi ritenuti di interesse prioritario e condiviso da parte del Comitato;
– segnalare o fornire contributi scritti, risorse web, bibliografie, contatti etc., a supporto dello sviluppo scientifico dei temi del Festival, da rendere disponibili agli enti promotori e alle organizzazioni in fase di progettazione e realizzazione degli eventi;
– individuare ulteriori organizzazioni interessate a collaborare al Festival (con realizzazione di eventi e iniziative o in altre forme, ad es. sponsorizzazioni, fornitura di servizi, integrazioni con le attività in essere, ecc..), sui diversi obiettivi dell’Agenda 2030;
– promuovere e animare le attività del Festival presso gli Enti di appartenenza e il proprio sistema di riferimento;
– collaborare alla promozione del Festival della Cultura tecnica a livello nazionale ed internazionale.

Il Festival edizione 2020, in programma dal 14 ottobre al 19 dicembre, inaugurerà un ciclo di edizioni dedicate allo sviluppo sostenibile, avendo condiviso con tutte le province dell’Emilia-Romagna il focus tematico di “Sviluppo sostenibile e Resilienza”, fattore chiave anche per il superamento della crisi provocata dal Covid-19. È realizzato in forte connessione con l’Agenda Metropolitana per lo Sviluppo Sostenibile e rientra tra le attività dell’Accordo di collaborazione che la Città metropolitana ha stipulato con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare finalizzato alla definizione di agende metropolitane capaci di portare un contributo alla realizzazione degli obiettivi delle strategie nazionale e regionali per lo sviluppo sostenibile.
Il “Festival della Cultura tecnica edizione 2020” si svolgerà nei mesi di ottobre-dicembre, pertanto l’azione di supporto del Comitato scientifico si concluderà il 31/12/2020.

Il Festival della Cultura tecnica è una iniziativa ideata e promossa dalla Città metropolitana di Bologna e realizzata, a partire dal 2014, in collaborazione con numerosi partner tra istituzioni, scuole, enti e imprese, nel quadro del Piano Strategico Metropolitano di Bologna. Riceve un cofinanziamento della Regione Emilia-Romagna, attraverso il Fondo Sociale Europeo.
Il Festival si struttura come un cartellone di eventi volti a valorizzare l’istruzione e la formazione tecnica e scientifica e le connessioni tra sviluppo economico, sociale e culturale presso giovani, famiglie, operatori, stakeholder e cittadinanza. A partire dall’edizione 2018, la Città metropolitana e la Regione Emilia-Romagna hanno promosso la diffusione del Festival in tutte le province del territorio regionale.
Nel 2019, sono stati complessivamente realizzati 500 eventi.

Tutte le novità e gli aggiornamenti sul Festival, come anche le modalità per candidare un evento a entrare in calendario sono disponibili sul sito festivalculturatecnica.it.