Bologna dice la sua, la WiMORE ha la meglio solo al tie-break

13
Foto: Kasia Nowak

BOLOGNA – Geetit Pallavolo Bologna – WiMORE Energy Parma 3-2 (27-25, 17-25, 15-25, 25-21, 13-15)

Geetit Pallavolo Bologna: Ballan 2, Guerrini 18, Govoni, Lugli 28, Lusetti 1, Orazi 7, Maletti 12, Gabrielli (L), Oliva 3, Grottoli 1, N.e: Donati, Nigro

WiMORE Energy Parma: Reyes 13, Chakravorti 3, Codeluppi, Sesto 12, Fall 12, Rossatti 20, Cuda 15, Cerede (L), N.e: Chirila, Colangelo, Bussolari, Beltrami

Si è tenuta ieri, Mercoledì 19 Ottobre, la terza giornata di campionato della serie A3 Credem Banca. La Geetit Pallavolo Bologna sfida tra le mura del PalaSavena la WiMORE Energy Parma. Dopo 150 minuti di gioco i parmigiani si aggiudicano la vittoria, ma Bologna raccoglie un punto.

Coach Marzola schiera Lusetti e Lugli nella diagonale principale, Orazi e Ballan i centrali, Maletti e Guerrini in posto quattro con Gabrielli libero.

Risponde Codeluppi con Charkavorti in regia e Cuda opposto, Sesto e Fall al centro, Rossatti e Reyes gli schiacciatori, con Cereda ad amministrare la seconda linea.

Nel primo set Bologna, grazie ad un’ottima distribuzione del gioco, ha la meglio su una Parma fallosa.

Nel secondo e terzo set a commettere diversi errori diretti è la squadra delle due torri e Parma, con Rossatti e Cuda, mette la firma sul primo dei 3 punti in palio.

Bologna non cede di fronte alla rimonta avversaria: si decide tutto nel set corto.

Il quinto parziale vede le due squadre scontrarsi faccia a faccia. Parma ha la meglio solo 13-15.

Il match in pillole:

Charkavorti si affida subito al centro con Fall (0-1) e poi a Reyes che viene fermato due volte a muro da Orazi e compagni 4-2.

Anche Lusetti coinvolge subito il centro, e Orazi firma il 5-3.

Reyes al servizio e Rossatti in attacco riportano tutto in pari 6-6.

La Geetit lavora bene nel sistema muro difesa e firma il +2, Maletti scalda poi gli animi del pubblico chiudendo la prima azione lunga del set che segna il massimo vantaggio rossoblu 10-7.

Parma accorcia le distanze sul turno al servizio di Coda che sfrutta due ace e una slash che valgono il 12-13 con il conseguente time out di Coach Marzola.

Al rientro continua il break point sulla battuta di Coda finché quest’ultimo pesta la riga dei 9 metri portando il punteggio su 13-15.

La Geetit è fallosa al servizio e Parma mantiene il vantaggio: 16-19.

Lugli accorcia le distanze prima in attacco, poi a muro firmando il 19-20 e 20-21.

La Geetit è ancora fallosa al servizio, ma Rossatti restituisce il favore prima al servizio poi in attacco e tutto torna in pari: 22-22.

Coach Codeluppi interrompe il gioco.

Giocare di astuzia premia la Geetit, che con i pallonetti prima di Lugli, poi di Guerrini trova il primo set point sul 24-23.

La fame di vittoria è grande ambe due i lati e si procede ai vantaggi.

Guerrini serve bene e la pressione al servizio premia Bologna che si aggiudica il primo parziale 27-25.

Parma apre il set con grande pressione in attacco sia da posto 2 che da posto quattro 2-1. Lusetti in grande spolvero sia al servizio come nella gestione del gioco porta i suoi sul 3-2.

Reyes e Rossatti riportano tutto in pari sul 5-5. Proprio sul servizio di Reyes la squadra delle due torri fatica a trovare il cambio palla e costringe Marzola al primo time out sul 5-7.

Guerrini riesce trova il cambio palla sul 6-8 e lo stesso firma il pareggio con un muro.

È sempre il muro il fondamentale che sorride alla Geetit che trova il vantaggio e costringe Parma al timeout.

La Geetit fatica ancora a trovare il cambio palla, questa volta sul servizio di Sesto galvanizzato dal prestazione in attacco di Rossatti 9-12.

La Geetit è fallosa sottorete e Parma trova il massimo vantaggio sul 10-15.

Continuano gli errori diretti dei padroni di casa e la WiMORE trova largo vantaggio 11-17.

Marzola, dopo gli ennesimi errori, cambia la regia inserendo Govoni per Lusetti sul 13-21. Nell’azione successiva chiama anche il suo secondo discrezionale e, nonostante i tentativi di Lugli e Guerrini, il set è compromesso.

Cuda porta i suoi sul 15-24, Guerrini annulla 2 set ball per poi concedere ai parmigiani il 17-25.

Ad aprire il terzo parziale è nuovamente il turno al servizio di Cuda 1-4. Lugli spezza il ritmo del gioco, ma non basta ad agganciare l’avversario.

Sul 3-7 Marzola cambia Maletti con Oliva. Il giovane Guerrini scuote i suoi con un ace che vale il 6-9. Parma è perentoria a muro e ferma Lugli con un monster block: 7-11.

Parma prosegue con un fluido cambio palla e un’ottima fase break e prende il massimo vantaggio sul 10-15.

Marzola chiama i suoi alla panchina sul 11-17 ma al rientro Coda ferma a muro Guerrini poi con un mani out porta i suoi sul 11-19.

Marzola inserisce Grottoli al centro per il suo esordio in maglia rossoblu. Fall chiude due primi tempi che valgono il 12-21 e il tecnico della squadre delle due torri cambia nuovamente la regia.

Orazi chiude il primo tempo del 14-23 ma anche Charkavorti si affida ai suoi centrali e con Sesto trova il setpoint. Un’errore dei felsinei regala il secondo set e il primo punto del match a Parma sul 15-25.

Nel quarto set Marzola riparte con la formazione che aveva chiuso il primo set ad esclusione di Lusetti ed è proprio lui a regalare il primo punto ai rossoblu.

Gli ospiti sono però cinici in attacco con tutti i giocatori della rosa e si portano avanti 2-4.

Lusetti coinvolge Orazi con un primo tempo e Bologna si porta a -1. Sul turno al servizio del centrale marchigiano la WiMORE consegna ai padroni di casa il 6-5. Poi Lugli con un mani out trova il doppio vantaggio e costringe gli avversari al primo time out del parziale.

L’ace di Rossatti riporta tutto in pari sul 9-9. Da qui la fase centrale del set vede le due compagini rincorrersi punto a punto fino a quando il servizio di Reyes porta i suoi di nuovo al largo 12-15. La Geetit alza la qualità della difesa e del contrattacco e torna -1 sul 16-17. Il turno al servizio di Guerrini frutta due slash che Bologna concretizza nel 18-17.

Parma chiama il time out e trova il cambio palla solo nel 19-18 ma Maletti in grande spolvero firma il 20-18.

La Geetit cresce in difesa e riesce ad imporsi 22-19. Cresce l’intensità del gioco di Bologna che trova il set point sul 24-21. Il muro di Lugli ai danni di Rossatti chiude il quarto set sul 25-21.

Il set corto si apre punto a punto fino al 4-4. Grottoli trova l’ace del 6-4 e il doppio vantaggio Geetit. Bologna regala però due punti diretti agli avversari e tutto ritorna in pari sul 7-7. Si cambia campo quando Cuda mette a terra il mani out del 7-8. Lugli sugli scudi chiude l’azione lunga dell’8-8, poi riaggancia l’avversario sia per il 9-9 che nel 11-11.

Codeluppi chiama timeout e al rientro Sesto chiude il primo tempo del 11-12. Gli schiacciatori rossoblu trovano con grande qualità in attacco il 13-12 e costringono Codeluppi al secondo discrezionale. Rossatti dal canto suo ribalta nuovamente il punteggio portando i suoi al match point sul 13-14. Marzola chiama timeout, ma Parma chiude set e match sul 13-15, 2-3.

Lorenzo Grottoli:” Abbiamo giocato una partita discontinua. Nel primo set abbiamo espresso un buon gioco cosi come nei set di chiusura. Nella fase centrale del match abbiamo lasciato andare gli avversari: non possiamo permettercelo. È un campionato che cui costringe a giocare sempre al massimo contro ogni avversario.

Dobbiamo partire dalle cose facili che ci sono mancate nei momenti importanti, per costruire mattone dopo mattone delle buone prestazioni.”