Bologna: cena di raccolta fondi a domicilio per aiutare le famiglie più colpite dal Coronavirus

51

L’iniziativa è promossa da Emporio Armani Ristorante e Antoniano, con il contributo di Galleria Cavour Green, Banca di Bologna, Cantina Paltrinieri, QN Il Resto del Carlino. Prenotazioni entro lunedì 11 maggio

BOLOGNA – Una cena di raccolta fondi a domicilio per restare uniti nonostante l’emergenza Coronavirus. Emporio Armani Ristorante venerdì 15 maggio preparerà e consegnerà a domicilio una cena di alta gastronomia per raccogliere fondi in favore delle famiglie in difficoltà sostenute dall’Antoniano di Bologna, che, in questi giorni di emergenza Coronavirus, sta fronteggiando un grande aumento delle richieste di aiuto.

Grazie ai volontari di Antoniano, che consegneranno le cene a domicilio, e grazie ai partner dell’iniziativa – Banca di Bologna, Galleria Cavour Green e Cantina Paltrinieri – che hanno coperto i costi vivi della cena, tutto il ricavato dell’iniziativa sarà interamente devoluto al Fondo Emergenza, che Antoniano ha creato per aiutare le persone più fragili ad affrontare questo periodo difficile. I fondi raccolti, in particolare, permetteranno all’Antoniano di offrire un aiuto immediato e una speranza per un futuro più sereno alle famiglie più colpite dall’emergenza sanitaria e sociale.

In questo momento di grande difficoltà Emporio Armani Ristorante ha voluto offrire un contributo trasformando il proprio lavoro quotidiano in una occasione di solidarietà e aiuto nei confronti di chi ha più bisogno. La cena a domicilio di venerdì 15 maggio è un modo per trascorrere una serata speciale in famiglia dedicando un pensiero a chi fa fatica ad andare avanti e per l’occasione è stato creato un menù molto particolare.

«Pensando ai tanti eventi cancellati negli ultimi mesi, abbiamo immaginato qualcosa di nuovo.

Qualcosa che ci facesse sentire di nuovo parte di una comunità, uniti come tante volte lo siamo stati alla mensa dell’Antoniano – spiega il direttore dell’Antoniano fr. Giampaolo CavalliMi auguro che tante persone si uniranno idealmente alla nostra tavola, perché solo insieme sapremo trovare la forza e il coraggio che servono per vivere il tempo presente. Un tempo che, se lo vogliamo, potrà avere un sapore speciale perché avrà il calore dei volti e della festa fatta insieme».

La cena dovrà essere prenotata entro lunedì 11 maggio e la consegna potrà essere effettuata esclusivamente nel territorio di Bologna, ma tutti possono offrire un contributo, anche regalando una cena ad un amico bolognese o donandola agli operatori sociali dell’Antoniano impegnati in prima linea nell’aiuto ai più deboli.

La cena di raccolta fondi è sostenuta dal quotidiano QN Il Resto Del Carlino, media partner dell’iniziativa.

Per informazioni o per aderire all’iniziativa e prenotare una cena a domicilio: eventi.antoniano.it