Boccascena – ovvero Le conseguenze dell’amor teatrale dal 29 marzo al 10 aprile al Teatro Arena del Sole

14
Foto Boccascena ph Paolo Porto

BOLOGNA – César Brie e Antonio Attisani arrivano a Bologna con lo spettacolo Boccascena – ovvero Le conseguenze dell’amor teatrale, al Teatro Arena del Sole dal 29 marzo al 10 aprile.

L’attore, regista e drammaturgo argentino César Brie, vero e proprio “teatrante di frontiera”, incontra Antonio Attisani, studioso e professore di Storia del Teatro presso l’Università di Torino, oltre che direttore artistico del Festival di Santarcangelo prima nel 1981 e poi dal 1989 al 1993: il risultato è un insolito confronto tra due amici sul palcoscenico.

Boccascena è il frutto di un dialogo nato durante il lockdown del 2020: un vecchio attore e un vecchio operatore teatrale, quasi per gioco, costruiscono un canovaccio teatrale in cui il Gatto (César Brie) e la Volpe (Antonio Attisani) raccontano la loro vita.

«I testi di Volpe non sono stati scritti da Volpe e i testi di Gatto non sono stati scritti da Gatto – commentano César Brie e Antonio Attisani – è tutto molto più confuso, grazie anche a ciò che è accaduto durante le prove.

Scrivere il primo copione è stato un esercizio di amicizia, di fiducia, di confronto e polemica con il mondo, di accordo e disaccordo, un esercizio che ci ha permesso di vivere la solitudine della peste nel calore della creazione. E avere provato nell’illegalità e in clandestinità è qualcosa di cui i due vecchi vanitosi vanno fieri».

In un altrove che sembra un palcoscenico, una figura – forse un regista, forse un custode o forse il loro erede – li guida in un flusso di memoria, scoprendo di essere stati legati l’uno all’altro lungo tutto il corso della vita.

La loro è stata un’amicizia ruvida, senza compiacimento né complicità, entrambi sulle tracce di un teatro necessario a loro stessi e al mondo.

Un viaggio che porta il Gatto e la Volpe a fare i conti con il proprio vissuto e le vicende del passato, attraversando opere, scuole, maestri, colleghi, amori, colpe, malattie. Un esercizio di sincerità come se fosse la loro ultima recita, che ripercorre le conseguenze dell’amore assoluto per il teatro e i suoi personaggi, che hanno tratteggiato l’intera esistenza dei due protagonisti.

Teatro Arena del Sole, via Indipendenza 44 – Bologna

Prezzi dei biglietti: da 7 € a 15 € esclusa prevendita

Biglietteria: dal martedì al sabato dalle ore 11.00 alle 14.00 e dalle 16.30 alle 19.00

Tel. 051 2910910 – biglietteria@arenadelsole.it | bologna.emiliaromagnateatro.com

Fino al 30 aprile 2022, come definito nel DL del 24/12/2021, l’ingresso a teatro per assistere agli spettacoli è consentito ai possessori di green pass rafforzato e mascherina FFP2. Per i minori di 12 anni non è previsto l’obbligo del green pass.

È possibile utilizzare i biglietti in formato elettronico. Acquistando biglietti on-line o telefonicamente si riceverà una conferma via mail che potrà essere utilizzata per entrare in sala senza necessità di passare dalla biglietteria.

Teatro Arena del Sole

via Indipendenza, 44 – Bologna

dal 29 marzo al 10 aprile 2022

da martedì a venerdì ore 20.00 | sabato ore 19.30 | domenica ore 16.30

Sala Thierry Salmon

Boccascena

ovvero

Le conseguenze dell’amor teatrale

di César Brie, Antonio Attisani

regia César Brie

con Antonio Attisani, Giulia Bertasi, César Brie

scene e costumi Giancarlo Gentilucci

disegno luci Daniela Vespa

stendardi e ritratti Marisa Bello

interventi musicali Giulia Bertasi, Pablo Brie, Federico Costanza

maschere Andrea Cavarra, Chiara Barlassina

assistente alla regia Adele Di Bella

foto di scena Paolo Porto

grafica e locandina Giuliano Spagnul

residenze teatrali Arti e spettacolo – Teatro Nobel per la Pace, Campo Teatrale, Comune di Alta Val Tidone, Olinda/TeatroLaCucina, Teatro Rasi – Ravenna

produzione ERT / Teatro Nazionale, Smart Soc. Coop Impresa Sociale

in collaborazione con Campo Teatrale, Ravenna Teatro

durata 75 minuti