Bilancio della settimana di attività da parte degli agenti della Polizia Locale

36

Controlli alle attività commerciali: sanzioni per mancato rispetto dei protocolli Covid e dei regolamenti di settore

polizia- municipaleFERRARA – Dopo le sanzioni elevate venerdì della scorsa settimana ad operatori commerciali su area pubblica che si erano resi protagonisti di violazioni alle norme in materia di distanziamento nelle proprie bancarelle, questa settimana i controlli del reparto Polizia Commerciale della Polizia Locale Terre Estensi hanno portato all’accertamento di una serie di violazioni a carico di commercianti che, a vario titolo, non hanno rispettato norme emergenziali Covid e specifici regolamenti di settore.

A seguito di una segnalazione pervenuta al Comando, sabato scorso una pattuglia in uniforme si è recata in un ristorante etnico in zona Gad ove era stata segnalata la presenza di troppi clienti intenti a pranzare a dispetto delle limitate dimensioni del locale. Il locale era già stato precedentemente sanzionato in più occasioni. A seguito di una attenta valutazione, gli agenti hanno proceduto dapprima a verificare la lista degli ospiti che risultava regolarmente compilata, ma la sanzione per il gestore è arrivata perchè non ha ottemperato al rispetto dei protocolli operativi in materia di distanziamento tra i tavoli. Di questo è stata fatta anche comunicazione alla Prefettura per la chiusura dell’esercizio.

Sempre sabato scorso, nel pomeriggio, un ulteriore controllo in un bar del centro cittadino ha permesso di verificare la violazione dell’art. 180 del Regolamento esecutivo del R.D. 773/1931 Tulps, che impone l’esposizione nel locale della licenza, l’autorizzazione certificata di inizio attività e la tariffa dei prezzi. Violazioni che hanno comportato una sanzione di oltre 600 euro e l’inoltro agli uffici comunali competenti. Questo esercizio era già stato oggetto di provvedimento di chiusura per 5 giorni a seguito intervento della Questura di Ferrara.

Ad inizio settimana invece, i controlli di routine degli esercizi commerciali del centro storico hanno consentito di accertare, a carico di una attività di vendita di generi alimentari in via Garibaldi, la collocazione abusiva all’aperto di espositori colmi di merce destinata alla vendita. Dopo le verifiche del caso gli agenti della Polizia Commerciale della Polizia Locale hanno comminato una sanzione pecuniaria di 175 euro, ai sensi dell’art.44 del Regolamento Comunale di polizia Urbana.