Bentornato campione! Borna Coric rinasce a Parma dopo tante sofferenze

4
Borna Coric

Il croato sconfigge Elias Ymer con il punteggio di 76 60. Esame superato in pieno alla “prima” tennistica di Master Group Sport

MONTECHIARUGOLO (PR) – Borna Coric è tornato! Il croato, entrato nel tabellone principale grazie ad una wild card concessa dagli organizzatori, è il vincitore dell’Emilia-Romagna Tennis Cup, torneo ATP Challenger 125 organizzato da Master Group Sport in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna sui campi del Tennis Club President a Montechiarugolo (Parma). L’appuntamento rientra nel cartellone degli eventi sportivi, sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna, per la valorizzazione del territorio e l’attrattività turistica. All’ex numero 12 al mondo, costretto ad uno stop forzato di un anno a causa di un’operazione alla spalla, sono occorse due ore e sei minuti per sconfiggere con il punteggio di 76 60 Elias Ymer, 148 al mondo.

LA CRONACA DI UNA SFIDA DURISSIMA – Un clima infuocato e tanto tifo, nonostante l’assenza di un atleta italiano in finale: gli elementi per una sfida all’ultimo sangue ci sono tutti, e le previsioni sono rispettate in pieno. Il primo set è un faccia a faccia estremo di un’ora e trentatré minuti di gioco, resi brutali dagli oltre 30 gradi che non hanno mai abbandonato Parma per tutta la settimana: il primo game durato quasi quindici minuti la dice lunga sulla quella che sarà la durezza del match per il titolo. Fino al tie-break gli scambi sono lunghi e serrati e nessuno dei due contendenti riesce a prendere il sopravvento. Di sicuro i maggiori rimpianti sono dalla parte di Coric, che alla fine del set avrà collezionato la bellezza di dieci palle break, mai concretizzate: il croato sembra dotato di una marcia in più, forte dei suoi trascorsi a ridosso della top-10, ma nei punti cruciali Ymer, con un gioco poco appariscente ma assolutamente efficace, innesta il pilota automatico e non sbaglia mai. Il giusto epilogo giunge al tie-break. Qui Coric spezza la resistenza dello svedese mettendo a segno lo strappo decisivo dall’1-1 al 4-1, e poi chiudendo sul punteggio di 7-4.

Com’era facilmente prevedibile, un primo set tanto duro taglia le gambe e la volontà di Ymer, che cede di schianto. Perde il primo turno al servizio a zero e le energie finiscono. Saranno appena nove i punti realizzati dall’esausto svedese prima dell’esultanza sfrenata del vincitore. Borna Coric si aggiudica un titolo del circuito maggiore dopo ben quattro anni: l’ultimo fu nientemeno che l’ATP 500 di Halle nel 2018. Dopo alcuni mesi pieni di incertezze sulle reali capacità di recupero, i problemi fisici del croato sembrano ormai alle spalle e la strada verso le posizioni che gli competono è meno ripida.

LE DICHIARAZIONI FINALI – “Complimenti ai due finalisti e a tutta l’organizzazione, al Tennis Club President e a Master Group Sport, protagonisti di uno splendido lavoro – ha commentato Stefano Bonaccini, Presidente della Regione Emilia Romagna -. Un ringraziamento inoltre ai comuni di Montechiarugolo e di Parma. La nostra Regione sta investendo tantissimo sullo sport: dopo sedici anni abbiamo riportato il Gran Premio di Formula Uno a Imola e stiamo lavorando per far correre tre tappe del Tour de France qui nel 2024. Ma il tennis ha un ruolo centrale nella nostra programmazione, come dimostra l’organizzazione della Coppa Davis per i prossimi cinque anni, cominciando da settembre a Bologna.

 

 

 

 

 

L’Emilia Romagna Tennis Cup è il nostro fiore all’occhiello e cercheremo, se ci saranno le condizioni, di organizzare nuovamente a Parma un ATP 250”.

Da tanti anni volevamo entrare nel mondo del tennis organizzando eventi di alta levatura, e Parma è stato un bel battesimo – ha commentato Antonio Santamaria, direttore generale di Master Group Sport, società organizzatrice della manifestazione -. Abbiamo intenzione di investire su un progetto ambizioso per portare grandi eventi nel territorio nazionale. A breve ci metteremo a sedere assieme all’ATP e alla Federazione Italiana Tennis per capire quali opportunità si possono aprire”.

“È stata una settimana bellissima con un tabellone di livello superiore ha ribadito il presidente del Tennis Club President Romano Botti -. L’organizzazione condivisa tra il circolo, Master Group Sport e Regione Emilia Romagna ha dato i suoi frutti, permettendo di realizzare un torneo eccezionale. Il gran caldo è l’unico elemento negativo, ma non dipende da noi e passa in secondo piano di fronte alla soddisfazione del pubblico e dei nostri soci.