Bando Fondo anticrisi 2018: accordo Cgil Cisl Uil e comune di Forlì

comune di forlìIl fondo anticrisi sarà destinato ai contributi per l’affitto

FORLÌ – Il giorno 18 ottobre 2018 le Organizzazioni sindacali CGIL CISL e UIL rappresentate da Paride Amanti, Vanis Treossi ed Enrico Imolesi si sono incontrate con l’Assessore alle Politiche sociali del Comune di Forlì, Raoul Mosconi, per valutare i bisogni sociali ed economici nel nostro territorio.

Da otto anni sono state messe a disposizione risorse per dare risposte alle situazioni di criticità dei cittadini forlivesi attraverso il Fondo Anticrisi. Col passare del tempo le emergenze si sono modificate e le parti hanno cercato ogni volta di dare una risposta a questo cambiamento. Per l’anno 2018 si è concordato di impiegare i residui del Fondo Anticrisi relativi all’anno 2016 e 2017, pari rispettivamente a 95.000 e 64.000 euro per un totale di 159.000 euro, per ampliare la platea di coloro che fruiranno del contributo affitto sul bando del Comune di Forlì chiuso nell’aprile 2018.

Le risorse del Fondo Anticrisi si aggiungono a quelle già impegnate dalla Regione Emilia-Romagna destinate al Comune di Forlì e consentiranno di sostenere le famiglie nel pagamento di una mensilità di affitto, stimata mediamente in 436 Euro. Si prevede che saranno le 350 famiglie assistite oltre alle oltre 200 già sostenute, tutte secondo le modalità definite attraverso il Bando per il contributo affitto, ovvero attraverso la presentazione dell’ISEE.

Ai beneficiari verrà trasmessa comunicazione con indicato che il contributo è erogato grazie al presente accordo utilizzando il fondo anti crisi annuale del Comune di Forlì grazie all’accordo con le Organizzazioni Sindacali CGIL, CISL e UIL.

“Sono soddisfatto di questo accordo – dichiara l’Assessore al Welfare del Comune di Forlì, Raoul Mosconi – perché risponde alle nuove esigenze abitative delle famiglie. Inoltre, il sostegno collegato al contributo per l’affitto vale doppio perché va in aiuto sia dei lavoratori, inquilini, in situazione di bisogno, sia dei proprietari degli immobili.
Il Distretto di Forlì sta lavorando ad un Piano di contrasto alla povertà per rispondere con altre azioni ai bisogni complessi che interessano anche la nostra comunità”.