Auguri Vale! “Valentino Rossi. Il dottore senza frontiere”

26

EMILIA ROMAGNA – Il 16 febbraio del 1979 nasceva a Urbino Valentino Rossi, il grande pilota di moto.

« Vale mi fissò, mi mise una mano sulla spalla e mi disse “grazie mille, avete fatto un lavoro enorme e bellissimo. L’ ho letto tutto. Siete stati bravissimi”. Ecco, in quel momento non esiste tifo, non esiste lucidità, non esiste un modo per gestire quel tipo di emozione.

Lui che ringrazia me. Lui che mi faceva dei complimenti. Lui che aveva stima del nostro lavoro. Mi son detto, frena un attimo c’è qualcosa che non va. Invece andava tutto nel verso giusto. Vale è così, non frena, va. Dritto per dritto, con umiltà, passione, dedizione – maniacale – e una manciata di follia che non guasta mai e anzi in molti casi è sinonimo di magia».

Dal capitolo “Valentino Rossi. Il dottore senza frontiere” del libro “Le leggende del motociclismo” di Fabio Fagnani

FABIO FAGNANI

LE LEGGENDE DEL MOTOCICLISMO                                              DIARKOS

CONTENUTO

Da quando esistono le corse su due ruote esistono gli eroi. Alcuni di loro hanno segnato un’epoca, altri ci sono finiti dentro e hanno provato a lottare per vincere ed entrare nella leggenda del mondo del motociclismo.

Sono loro, le leggende, che vogliamo raccontare in questo libro. I vincitori, ma anche i vinti. Chi ci ha provato, chi ha rischiato la vita, chi, invece, l’ha persa per davvero, proprio lì, nella seconda casa di ogni pilota, la pista.

Da Giacomo Agostini a Marc Marquez, da Valentino Rossi a Freddy Spencer, passando per fenomeni senza corona come Pasolini, fenomeni ritirati prematuramente come Casey Stoner e talenti che il motorsport ha voluto in segno di sacrificio, come Marco Simoncelli, il racconto delle loro carriere dai primi passi al compimento del percorso che che li ha consacrati a veri e propri “dei” delle due ruote.

AUTORE

Fabio Fagnani giornalista e docente, appassionato di racing e di calcio. Crede di esser ancora un discreto giocatore di terza categoria di medio/alta classifica. Gli piacciono le discussioni, il cinema, le serie TV, i fumetti, la tecnologia. Ama la politica e odia i politici, guarda verso il futuro con un occhio sul passato.
Responsabile dei contenuti per Zeta.Vision, contributor per Rolling Stone, Wired.it, Moto.it, Dueruote, Radio Sportiva e docente di comunicazione per Fondazione
Ikaros. Ha pubblicato Roberto Baggio. Il Divin Codino (Diarkos, 2019)