Assegnate dalla Provincia di Modena, con risorse regionali, 1531 borse di studio a studenti delle superior

34

Fino a 227 euro in base a reddito e merito

MODENA – Sono quasi 1.531 le borse di studio assegnate, nei giorni scorsi, dalla Provincia di Modena ad altrettanti studenti modenesi di prima e seconda superiore e agli iscritti al triennio dell’istruzione e formazione professionale dell’anno scolastico 2019-2020.

L’importo base, stabilito in base alle risorse disponibili, tenendo conto del reddito Isee, è di 181 euro (queste borse sono state assegnate a 895 studenti) che arriva a 227 euro per i più meritevoli e per gli studenti disabili (636 assegnate).

La Provincia ha definito le modalità di liquidazione tenendo conto delle misure di sicurezza sanitaria.

Come sottolinea Gian Domenico Tomei, presidente della Provincia di Modena, «queste borse di studio, assegnate tramite bando pubblico annuale, rappresentano un strumento di contrasto contro l’abbandono scolastico e di sostegno al diritto allo studio che in questa fase di emergenza assume un valore ancora maggiore».

Anche se il merito non rappresenta una condizione per partecipare, viene riconosciuto un premio agli studenti più meritevoli: per chi ha conseguito nell’anno scolastico precedente una media dei voti pari o superiore al sette ha diritto a una borsa di studio con un importo maggiorato del 25 per cento.

Le risorse sono messe a disposizione dalla Regione Emilia Romagna nell’ambito delle iniziative sul diritto allo studio rivolte agli studenti residenti nel territorio regionale.

La competenza in questa materia, infatti, è della Regione che ha delegato alle Province la programmazione e la gestione degli interventi relativi al diritto allo studio, come le borse di studio e le risorse da destinare ai Comuni per il trasporto scolastico, impiegando personale regionale assegnato alle Province.

Sono state assegnate, inoltre, dal ministero dell’Istruzione, le borse di studio destinate agli studenti dalla terza alla quinta classe, sempre delle superiori; sono in tutto 1.321, per un importo di quasi 300 euro ciascuna che sarà liquidato direttamente dal ministero, con modalità definite con apposito decreto ministeriale, tramite una procedura concordata con l’Azienda regionale per il diritto agli studi superiori (Er.go).

Modalità di pagamento in sicurezza. Liquidazioni in banca scaglionate, avvisi in arrivo

Per garantire il rispetto delle norme di sicurezza a seguito dell’emergenza sanitaria Covid 19, la Provincia di Modena ha definito particolari modalità di pagamento al fine di evitare una eccessiva presenza agli sportelli bancari Unicredit che liquideranno le 1531 borse di studio regionali.

La procedura prevede la liquidazione in via prioritaria delle 636 borse di studio maggiorate pari a 227 euro mediante emissione di mandati di pagamento, dilazionati e secondo l’ordine alfabetico del beneficiario.

Al termine della prima fase la Provincia procederà al pagamento delle 895 borse di studio base da 181 euro, con la stessa metodologia.

Gli avvisi di pagamento saranno inviati ai beneficiari all’indirizzo mail indicato in domanda o acquisito dagli uffici, oppure agli istituti scolastici.

All’atto del ricevimento dell’avviso, il beneficiario dovrà concordare con una filiale Unicredit l’appuntamento per la riscossione del beneficio.

Per informazioni è possibile contattare, esclusivamente telefonicamente o tramite mail, l’Urp della Provincia di Modena: 059 209199, dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 14 e nel pomeriggio del giovedì dalle 14.30 alle 17.30), mail: info@provincia.modena.it; oppure l’ufficio Diritto allo studio: 059 209211 (dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13).

Le informazioni sono disponibili sul sito dedicato all’istruzione della Provincia: www.istruzione.provincia.modena.it, dove sarà possibile consultare anche l’elenco degli ammessi e relativo importo.