Archeologia e storia per la Settimana della bonifica

13

Buche – Gattelli

Dal 18 al 26 maggio molti gli appuntamenti proposti dal Consorzio di bonifica della Romagna Occidentale

ROMAGNA – “L’acqua ci nutre e ci dà la vita” è il titolo dell’edizione 2024 della Settimana nazionale della bonifica e dell’irrigazione, promossa dall’ANBI – Associazione Nazionale Consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue, con il patrocinio del Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica e il Ministero della Cultura. Dal 18 al 26 maggio si svolgeranno molti appuntamenti organizzati dai vari Consorzi di bonifica dislocati in tutta Italia. Per quanto riguarda il territorio lughese, faentino e imolese il Consorzio di bonifica della Romagna Occidentale come di consueto ha in programma numerose visite guidate: nel distretto di pianura alle opere irrigue e idrauliche (gli impianti di Saloralo, Faenza e Imola, la cassa di espansione e l’impianto idrovoro Tratturo di Alfonsine, la chiusa del fiume Senio a Faenza), mentre nel distretto montano agli invasi collinari di Faenza, Casola Valsenio, Brisighella, Riolo Terme e Castel Bolognese. Le visite guidate devono essere preventivamente prenotate: distretto di pianura tel. 0545 909511, distretto montano tel. 0546 21372, oppure via mail consorzio@romagnaoccidentale.it

Quattro, invece, sono gli eventi realizzati ad hoc per questa edizione della Settimana della bonifica.

Sabato 18 Maggio, ore 14.30, “Camminata alle Buche Gattelli” di Lugo. Una passeggiata nel neolitico in collaborazione con il Comune di Lugo e il CEAS Bassa Romagna. Il Prof. Claudio Cavazzuti, Docente di Preistoria e Protostoria dell’Università di Bologna, illustrerà le caratteristiche dell’insediamento neolitico individuato nel 1982 al centro del bacino di estrazione della Fornace Gattelli (datato 5.500 a.C.). Accompagnati da un responsabile del Consorzio di bonifica, sarà poi possibile visitare l’impianto irriguo “Buche Gattelli” e il suo lago. L’appuntamento è inserito all’interno del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2024. Ritrovo presso l’ingresso di via Bernardino Bagolini. Info. 351 5848402.

Martedì 21 Maggio, ore 20.30 all’archivio del Consorzio di bonifica della Romagna Occidentale, in Via Manfredi 32 a Lugo, si parlerà di “Archeologia e Storia delle pratiche di gestione delle acque nel lughese medievale”. Una serata alla scoperta della gestione delle acque nel nostro passato. In collaborazione con il Centro di Studi sulla Romandiola Nord Occidentale, il Comitato per i Beni Culturali del Comune di Lugo, il Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell’Università di Bologna, la Biblioteca comunale Trisi.

Doppio appuntamento domenica 26 maggio.

Al mattino, ore 9.30, alle Buche Gattelli di Lugo, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, “Passeggiata nella natura… di 8.000 anni fa”, accompagnati dal naturalista Roberto Fabbri e da Giovanni Valentinotti dell’Associazione Comitato Archeologico di Lugo, che faranno scoprire il paesaggio che caratterizzava il territorio di Lugo nel lontanissimo passato. Un responsabile del Consorzio di bonifica illustrerà poi l’impianto irriguo.

Ritrovo presso ingresso di via Bernardino Bagolini. Info. 351 5848402.

Nel pomeriggio, ore 17 ci si trasferisce a Castel Bolognese, per la passeggiata “Alla Cassa di espansione del Canale dei Mulini”, in compagnia della guida ambientale escursionistica di Romagna Sentieri Matteo Mingazzini e dell’ingegner Paola Silvagni del Consorzio di bonifica. Info. 349 352 3188.

Tutti gli appuntamenti sono gratuiti.