Annullata la Placentia Half Marathon

18

Il sindaco Barbieri, “Scelta difficile, ma giusta. Grazie agli organizzatori per il senso di responsabilità”

Sindaco Patrizia BarbieriPIACENZA – “Quando Sandro Confalonieri e Pietro Perotti mi hanno comunicato la decisione, difficile ma giusta, di annullare la Placentia Half Marathon in calendario il 3 maggio prossimo – commenta il sindaco Patrizia Barbieri – ho ripensato subito all’emozione dello scorso anno: la camminata delle scuole affollata di ombrelli colorati, la fatica degli atleti contro la pioggia sferzante, l’impegno e la dedizione dei volontari sorridenti, felici di dare vita ancora una volta a questa grande festa di sport e solidarietà.

Celebrare, tra qualche settimana, la 25° edizione, avrebbe significato molto per ciascuno di loro e per la città, ma gli organizzatori hanno anteposto a ogni altra considerazione il senso di responsabilità cui tutti siamo chiamati in questa fase di emergenza; per questo vorrei ringraziarli, nella consapevolezza di quanto possa essere stata dolorosa questa scelta”.

“Nelle loro motivazioni – aggiunge il sindaco – ricorrono parole importanti: il rispetto, la necessità di fare ciascuno la propria parte, la riconoscenza e la gratitudine nei confronti di tutti coloro che oggi sono in prima linea nella battaglia per proteggere la salute delle persone. Credo che le loro riflessioni esprimano bene ciò che rende speciale, da ormai 25 anni, la Placentia Half Marathon, che da sempre rappresenta molto di più di una competizione podistica.

E’ un evento che vive nella città e con la città, è partecipazione e coinvolgimento, è occasione di gioia e di condivisione. Per questa ragione, non posso che accogliere con entusiasmo la loro proposta di organizzare, quando finalmente avremo superato e risolto le gravi criticità che oggi stiamo affrontando, una festa che sia mossa dagli stessi ideali, dalla stessa volontà di stare insieme e di onorare, come merita, la bellezza di poterlo fare senza preoccupazioni, senza vincoli, senza mettere a repentaglio la sicurezza di chi è più fragile”.

“L’Amministrazione comunale ci sarà – conclude il sindaco – e così la comunità piacentina. Più unita e più forte, anche grazie a chi sa rinunciare a un traguardo, se occorre, ma non si tira mai indietro quando c’è bisogno di aiuto”.