Anno scolastico 2023-2024, il Comune di Cesena destina oltre 150 mila euro agli alunni delle scuole primarie per l’acquisto dei libri di testo

31

CESENA – Un concreto sostegno per le famiglie. Anche nell’anno scolastico 2023/2024, il Comune coprirà le spese per l’acquisto dei libri di testo della scuola Primaria. A questo proposito, l’Amministrazione comunale destinerà un pacchetto complessivo di 150.600,00 euro ai beneficiari individuati nell’elenco nominativo degli alunni iscritti alle scuole primarie. Il Comune di Cesena “fornisce gratuitamente i libri” alle bambine e ai bambini residenti e che frequentano le scuole statali e paritarie nel Comune; residenti a Cesena e che frequentano le scuole statali e paritarie fuori dal Comune; residenti all’estero ma iscritti a Cesena; residenti a Cesena ma domiciliati in un altro comune italiano.

Come funziona? Il Comune di Cesena copre le spese dei libri di testo previsti dal collegio dei docenti alle famiglie degli alunni delle scuole primarie; i beneficiari possono ritirare i libri di testo presso i rivenditori (librerie e cartolerie) di loro gradimento; il Comune provvede a liquidare i rivenditori dietro presentazione di nota riepilogativa dei libri consegnati agli alunni.

Si ricorda inoltre che a partire dal 5 settembre, fino al 26 ottobre, le famiglie degli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado possono richiedere i contributi regionali per l’acquisto dei libri di testo. Per poter presentare domanda il nucleo familiare deve presentare i requisiti richiesti: i destinatari dei contributi sono gli studenti di età non superiore a 24 anni, nati a partire dal 1° gennaio 1999 e iscritti alle scuole secondarie di primo e secondo grado del sistema nazionale di istruzione (statali, private paritarie e paritarie degli Enti Locali, non statali autorizzate a rilasciare titoli di studio aventi valore legale) e residenti sul territorio regionale; a scuole secondarie di primo e secondo grado del sistema nazionale di istruzione dell’Emilia-Romagna e residenti in altre Regioni che erogano il beneficio secondo il criterio della scuola frequentata.

Sono da considerarsi altresì destinatari degli interventi del diritto allo studio scolastico, gli studenti e le studentesse che adempiono all’obbligo scolastico – primi due anni delle scuole secondarie di secondo grado attraverso la modalità di istruzione parentale. Al fine di garantire la piena fruizione del diritto allo studio, gli studenti immigrati privi di residenza si considerano residenti nel Comune in cui sono domiciliati. In più, per avere diritto ai benefici l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE)* del richiedente, in corso di validità, dovrà rientrare nelle seguenti due fasce: fascia 1 ISEE da 0 a 10.632,94 euro; fascia 2 ISEE da 10.632,95 euro a 15.748,78 euro.

Come presentare la domanda?

La compilazione della domanda dovrà essere effettuata da uno dei genitori, o da chi rappresenta legalmente il minore, o direttamente dallo studente se maggiorenne, utilizzando l’applicativo predisposto da ER.GO e denominato ERGO SCUOLA reso disponibile all’indirizzo internet https://scuola.er-go.it. L’accesso all’applicativo può essere effettuato unicamente tramite l’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di identità digitale) e la CIE (Carta d’identità elettronica) o CNS (carta nazionale dei servizi). Per presentare la domanda online l’utente può essere assistito gratuitamente anche dai Centri di Assistenza Fiscale (C.A.F.) convenzionati con ER.GO, il cui elenco verrà pubblicato sul sito http://scuola.regione.emilia-romagna.it.

Per tutte le informazioni e per inoltrare la domanda di richiesta relativa all’anno scolastico 2023-2024: https://www.comune.cesena.fc.it/contributilibritesto. Per saperne di più è disponibile il Numero verde regionale 800955157 e la mail: formaz@regione.emilia-romagna.it. Per assistenza tecnica all’applicativo: 051.0510168 – 051.0185275; dirittostudioscuole@er-go.it.