Anime Manga: appuntamento con lo youtuber Kirio 1984

32

Online il 31 marzo alle ore 18 sui canali di FMAV Fondazione Modena Arti Visive

MODENA – In occasione della mostra Anime Manga. Storie di maghette, calciatori e robottoni, in corso fino al 2 maggio 2021 a Palazzo Santa Margherita e attualmente chiusa al pubblico nel rispetto delle normative vigenti, Fondazione Modena Arti Visive propone un evento speciale online che si svolgerà su Zoom e in diretta sulla pagina Facebook di FMAV il 31 marzo alle ore 18.

Lo youtuber Maurizio Iorio, in arte Kirio1984, appassionato esperto di fumetti, racconterà al pubblico la storia dei manga. Partendo dalla nascita del manga moderno, nel primo dopoguerra, approfondirà l’invenzione dello story manga da parte del maestro Osamu Tezuka. Indagando i generi di questa forma letteraria andrà a illustrare le differenze tra il genere drammatico, il gekiga, e il manga per bambini, che fino ad allora aveva dominato la scena fumettistica. Attraverso la storia del manga shojo e delle riviste settimanali approfondirà come l’industria fumettistica si sia adoperata, modificandosi negli anni, per attirare un pubblico sempre più variegato, combattendo la perdita di lettori causata dall’avvento della televisione. L’intervento si concluderà con un excursus sull’evoluzione del manga che ha portato all’attuale stato dell’arte, con particolare attenzione alle strategie introdotte dall’editoria nipponica.

Kirio1984 nasce il 7 febbraio del 1984, quando gli anime hanno da qualche tempo invaso le tv italiane. Cresce con il mito delle gesta eroiche dei personaggi delle serie Saint Seiya ed Hokuto no ken (noto in Italia come Ken il Guerriero), e questa passione esplode nei primi anni ‘90, quando in edicola scorge le avventure a fumetti dei suddetti, che scoprirà presto essere l’origine dei cartoni animati da lui tanto amati.

Da lì in poi sviluppa un incontrollabile amore per il fumetto giapponese, che nel 2010 sfocia nell’apertura di un canale YouTube chiamato Kirio1984 e dedicato proprio all’amore per i manga e al desiderio di voler condividere con altri questa sua immensa passione. Il canale propone da allora recensioni, focus on e veri e propri documentari dedicati alla storia del manga.

Dal 2020 è attivo anche sulla piattaforma Twitch dove giornalmente propone dirette a stretto contatto con la sua community dove sviscera il medium manga e intrattiene con argomenti di attualità legati al mondo nerd.

La mostra Anime Manga. Storie di maghette, calciatori e robottoni è a cura di Francesca Fontana ed Enrico Valbonesi, ed è stata realizzata a partire dai materiali conservati all’interno della Collezione Museo della Figurina, donata nel 1992 da Giuseppe Panini al Comune di Modena e oggi gestita da Fondazione Modena Arti Visive.