Anche Ferrara presente al sesto meeting del progetto europeo dedicato alla valorizzazione delle infrastrutture verdi “Perfect”

23

Delegazione comunale ferrarese a Kaposvar (Ungheria) per condividere buone pratiche

FERRARA  – Kaposvar, cittadina ungherese capoluogo della provincia di Somogy, ha ospitato dal 28 al 30 ottobre 2019, il 6° meeting del progetto Perfect finanziato dal programma di cooperazione territoriale “Interreg Europe” e dedicato alla promozione delle infrastrutture verdi.

Il progetto mira a potenziare le capacità e le conoscenze di decisori pubblici e amministratori, funzionari, e professionisti al fine di introdurre il tema delle infrastrutture verdi all’interno dei principali strumenti di programmazione e pianificazione, diffondere la consapevolezza dei molteplici vantaggi sociali, economici e ambientali che sono in grado di fornire e incentivare investimenti concreti. Obiettivo specifico del progetto è la redazione di un Piano di azione per la tutela, valorizzazione e gestione del patrimonio naturale, come elemento capace di fornire vantaggi per gli ecosistemi e per le persone, con importanti ripercussioni sulla salute e la qualità della vita, fondamentali per favorire la crescita e l’occupazione.

La delegazione ferrarese che ha partecipato alle giornate ungheresi era composta dall’arch. Silvia Mazzanti e dall’ing. Cristiano Rinaldo in rappresentanza dell’Ufficio di piano, che coordina il progetto, e dal dott. Marco Lorenzetti (servizio Ufficio Verde), accompagnati dal consulente dott. Graziano Caramori (Istituto Delta Ecologia Applicata). Durante le giornate del meeting si sono alternati momenti formativi a cura di esperti locali, attività laboratoriali durante i quali i partecipanti hanno raccontato le proprie esperienze in uno scambio di opinioni finalizzato a migliorare l’efficacia delle reciproche iniziative, e visite di studio di alcuni interventi di valorizzazione ricreativa e turistica lungo la sponda sud del lago Balaton.

Il Piano di azione Perfect, che Ferrara è chiamata a completare entro la fine dell’anno, è occasione per l’Amministrazione di sperimentare metodologie e progettualità innovative da integrare nel percorso condiviso di elaborazione del nuovo Piano Urbanistico Generale, strumento che ridefinirà la visione strategica di valorizzazione della città e del territorio, anche attraverso la massimizzazione del potenziale delle aree verdi pubbliche esistenti in ambito urbano.

Info sul progetto: www.comune.fe.it/progetto-perfect