Anagrafe: le 12 edicole in rete per i certificati

Dal cuore del centro storico alle periferie cittadine, fino a Cognento e Baggiovara

MODENA – Dal cuore del centro storico, con l’edicola di Giorgia Boni al Mercato coperto Albinelli fino all’edicola di Stefano Rezzaghi a Cognento e a quella di Paolo Villani a Baggiovara. Sono dodici le edicole modenesi che hanno aderito alla convenzione fra Comune di Modena e Sinagi (Sindacato nazionale giornalai d’Italia, Modena) e potranno rilasciare certificati anagrafici ai cittadini grazie al collegamento in rete con i Servizi demografici comunale.

La mappa delle edicole che diventano anche punto anagrafe copre diverse aree cittadine. L’elenco con i relativi orari e turni di apertura domenicali è consultabile sul sito (www.comune.modena.it/anagrafe).

In ordine alfabetico si tratta dei chioschi e dei negozi di Cesarina Barbieri in via Vignolese 828, di Giorgia Boni in via Albinelli 13, dentro il mercato, di Luigi Cirillo in via Pergolesi 100, di Alessia Di Deco in viale Caduti sul Lavoro 75, di Rossana Gozzi in via Formigina 32, di Fabrizio Fogliani in via Giardini 450 al Direzionale 70, di Davide Manzini in viale Verdi 74, di Maria Cristina Monari in via Mar Tirreno 186/188, di Giuliana Quaglieri in via Galileo Galilei 220, di Stefano Rezzaghi in via Luvini 5 a Cognento, di Maurizio Turrini in via Canaletto Sud 112 e, infine, di Paolo Villani in via Jacopo da Porto 537 a Baggiovara.

La convenzione con il Sindacato degli edicolanti è contemplata dalla legge 96 del 21 giugno 2017, che prevede che “i punti vendita della stampa quotidiana e periodica esclusivi, possono svolgere l’intermediazione di servizi a valore aggiunto, a favore delle amministrazioni territoriali, fermi restando gli eventuali vincoli autorizzativi previsti, per tali attività e servizi ulteriori, dalla normativa vigente”. Sulla base di questa, Anci (Associazione nazionale comuni italiani) e Fieg (Federazione italiana editori giornali) hanno siglato nell’ottobre 2017 un protocollo in ordine alla regolamentazione locale in materia di edicole al fine di sostenere la categoria: prevede che le amministrazioni comunali promuovano la funzione delle edicole come “centro servizi al cittadino” consentendone la funzione di servizi anagrafici decentrati per il rilascio di certificati. Da qui la convenzione tra Comune di Modena e Sinagi per l’utilizzo dal 5 dicembre del servizio online di certificazione di anagrafe e di stato civile con timbro digitale da parte delle edicole.