Anagrafe di Modena, nuovi arredi e monitor per l’area di attesa

21

Approvato il progetto esecutivo del valore di 75 mila euro per l’intervento di riqualificazione della sede di via Santi 40. I lavori previsti entro l’anno

MODENA – Migliorare la fruizione dell’Anagrafe a vantaggio dei cittadini e la qualità del lavoro degli operatori sono gli obiettivi dell’intervento di riqualificazione dell’ufficio di via Santi 40 la cui realizzazione è prevista entro l’anno.

Il progetto esecutivo dell’intervento, che ha un valore di 75 mila euro, è stato approvato nei giorni scorsi dalla giunta comunale, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Andrea Bosi, e consiste nella collocazione di nuovi arredi e nell’adeguamento del sistema di gestione delle attese e dell’impianto elettrico.

I lavori in programma riguardano principalmente il miglioramento dell’area di attesa attraverso l’inserimento di pannelli divisori alti 180 centimetri, con una fascia trasparente di circa 40 centimetri nella parte superiore per consentire la visibilità, e la collocazione di nuove sedute in linea, divise in file, per un totale di 69 posti a sedere.

Le sedute saranno poste di schiena rispetto ai pannelli divisori e di fronte ai nuovi monitor per la gestione delle numerazioni di chiamata ai diversi sportelli. Nell’area centrale sarà creata una zona di passaggio, priva di pannelli, che permetterà agli utenti di accedere ai 14 sportelli dedicati e agli altri uffici dell’Anagrafe.

Nuovi pannelli saranno inseriti anche tra i vari sportelli per una maggiore tutela della privacy mentre a protezione degli sportelli, rispetto al pubblico, saranno collocati nuovi vetri divisori leggermente più alti di quelli attuali. A servizio di ogni sportello saranno installate anche nuove telecamere.

In un’ottica di efficientamento energetico, sarà anche adeguato l’impianto di illuminazione impiegando lampade a led. Saranno riqualificati, inoltre, anche l’impianto di illuminazione di sicurezza e l’impianto elettrico di distribuzione.