All’Ariostea doppio appuntamento con Romano Prodi e Sergio Romano

14

Venerdì 19 novembre 2021 alle 17 incontro in sala Agnelli e in diretta video sul canale youtube Archibiblio web

FERRARA – Romano Prodi e Sergio Romano insieme alla biblioteca comunale Ariostea per una doppia presentazione in programma venerdì 19 novembre 2021 alle 17 in sala Agnelli (via Scienze 17 Ferrara) e in diretta video sul canale youtube Archibiblio web (per accedere clicca al link: https://cronacacomune.musvc2.net/e/t?q=0%3dIeKaNd%261%3dX%266%3dVFeMe%264%3dZNX%260%3dEBO5P_0vhw_K6_7xku_GC_0vhw_JABTE.T4RBPqB.uJ2_Oixe_Yx8w86ItI_0vhw_JAjjI_6wGVlgqKrvnLZeUAd8s6pOiy%269%3d2RAQrY.609%26FA%3dVJgRd&mupckp=mupAtu4m8OiX0wt). Romano Prodi presenterà il suo libro ‘Strana vita la mia’, scritto in collaborazione con Marco Ascione, giornalista del Corriere della Sera; mentre Sergio Romano presenterà il volume scritto con il figlio Beda Romano ‘Merkel. La cancelliera e i suoi tempi’. Nel corso dell’incontro, organizzato dall’Associazione Amici della Biblioteca Ariostea, dialogherà con gli autori Gaetano Sateriale.

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori)
Romano Prodi per la prima volta si racconta e ci racconta la vita intensa di un protagonista della nostra storia: professore universitario a Bologna, negli Stati Uniti e in Cina, due volte a capo dell’Iri e due volte premier, capo della Commissione europea e ‘quasi’ presidente della Repubblica, è stato vicino alla Democrazia cristiana, ma mai dentro, fondatore dell’Ulivo, senza farne un partito, cattolico osservante, ma ‘adulto’. Ha portato l’Italia nell’euro e ha pilotato da Bruxelles lo storico allargamento dell’Europa. Il suo racconto, lungo il solco degli aneddoti e delle riflessioni politiche, rimanda l’eco della vita, “strana, ma fortunatissima”, di un uomo che può vantarsi di aver lasciato un segno nella storia. Un’autobiografia che forse è anche un messaggio politico implicitamente contenuto nelle parole e nelle considerazioni dell’autore sui vari momenti della sua esperienza di vita pubblica e particolarmente diretto ai giovani e alle classi dirigenti in formazione.
E protagonista della storia sicuramente è Angela Merkel, che per sedici anni ha dominato la scena politica internazionale. È stata confermata alla guida del suo Paese per quattro volte, contribuendo a rinnovare l’immagine della Germania e ad allontanarla definitivamente dal ricordo nazista. Ma nella narrazione di Sergio e Beda Romano la sua personalità si rivela assai più complessa di quanto possa apparire a prima vista. Figlia di un pastore protestante e cresciuta nella Germania dell’Est atea e comunista, la cancelliera da giovane non sognava la politica, ma la scienza. Ha mosso i suoi primi passi in politica negli anni conclusivi della Repubblica democratica tedesca, fino a essere nominata portavoce dell’ultimo governo, per poi entrare nel 1991 nella squadra di governo di Helmut Kohl, primo cancelliere della Germania unificata. La chiamavano Das Mädchen, la ragazza. Ma proprio quella ragazza ha stupito tutti trasformandosi in una figura chiave del panorama globale: mentre gli altri capi di Stato si davano il cambio, lei è rimasta sempre ferma e forte al posto di comando. Il libro mostra come sono cambiate la Germania e l’Europa grazie a lei e prova a immaginare cosa succederà dopo di lei.
A cura dell’Associazione Amici della Biblioteca Ariostea

► L’accesso del pubblico alla Sala Agnelli (senza limitazioni di capienza) è consentito con Green pass e mascherina.

Per assistere alle dirette o rivederle in differita sarà sufficiente collegarsi al canale YouTube del Servizio Biblioteche https://www.youtube.com/channel/UC1_ahjDGRJ3MgG45Pxs90Bg

Il programma completo degli appuntamenti culturali della biblioteca comunale Ariostea di Ferrara alla pagina: http://archibiblio.comune.fe.it