Alla casa museo Guerrino Tramonti con il Museo Carlo Zauli per la festa congiunta del Premio Resilienza 2024

17

FAENZA (RA) – domenica 19 maggio alle ore 17.00

casa Museo Guerrino Tramonti

Spazio esterno (in caso di maltempo all’interno)

Via Fratelli Rosselli 8

Faenza

Il giorno domenica 19 maggio, alle ore 17.00, con ingresso libero, nel giardino della casa Museo Guerrino Tramonti, in via Fratelli Rosselli 8 a Faenza, si svolgerà la festa congiunta al “Premio Resilienza 2024“, conferito ai Musei Guerrino Tramonti e Carlo Zauli di Faenza dalla Baia della Ceramica composta dai Comuni di Savona, Albissola Marina, Albisola Superiore e Celle Ligure, frutto di un lavoro svolto in sinergia con il Liceo artistico Arturo Martini di Savona.

Sarà occasione di ringraziamento e riconoscenza a tutti i volontari che hanno reso possibile questa bella storia.

Al termine aperitivo conviviale. 

Da un’idea a un oggetto che celebra l’arte, il talento e la resilienza: quando sporcarsi le mani è un nobile gesto.

Momento conviviale a celebrazione, ringraziamento e riconoscenza a tutti coloro che hanno reso possibile questa bella storia.

La cerimonia di premiazione si è svolta venerdì 10 maggio, nella splendida cornice del Complesso monumentale del Brandale di Savona.

Al museo Tramonti è stata consegnata un’opera in ceramica e vetro realizzata dalle studentesse Damonte e Rosciano. Su una simbolica mattonella di fango si ergono Guerrino, la sua famiglia e gli studenti che salvano la ceramica rappresentata da vaso con decorazioni della tradizione faentina e ligure, unite nella solidarietà e la motivazione: “Un museo che racconta la storia di un uomo, un artista, un insegnante, che grazie alla sua famiglia continua a vivere. In quel maledetto giorno, a Faenza, dove l’onda di fango ha completamente sepolto l’intera collezione, il rischio di perdere tutta la sua memoria è stato altissimo, ma il coraggio e la potente alleanza con i giovani accorsi da tutta Italia hanno permesso di riaprirlo, con tutta la fierezza ed il sorriso che solo i giovani sanno esprimere. Ci piace pensare che proprio grazie alla grande dedizione che lo stesso Guerrino aveva profuso nel mondo della scuola, sia arrivato questo bellissimo segnale proprio dai ragazzi”.

Per il museo Zauli gli studenti Lanza e Zunino hanno invece preparato un’opera in cui si vede uno scudo decorato con la tecnica giapponese del kintsugi e la motivazione: “Carlo Zauli è stato una delle figure più rappresentative del ‘900 in campo ceramico, il suo Museo continua la sua attività oggi attraverso residenze d’artista, workshop, corsi di ceramica ponendosi come autorevole punto di riferimento nazionale di settore. Dopo la devastazione dovuta al fango che lo ha colpito, è riuscito a riaprire e di questo la diffusa comunità ceramica, disseminata in tutta Italia, si congratula e si stringe in un caldo abbraccio con questo premio”.

L’evento è calendarizzato al termine di un fine settimana che vede i musei Tramonti e Zauli impegnati in eventi straordinari per Buongiorno Ceramica, la Festa Diffusa delle Città della Ceramica.

Venerdì 17 maggio

alle ore 18.00 negli spazi del Museo Carlo Zauli, dopo la riapertura post alluvione, inaugura Nature Hasn’t Gone Anywhere, la mostra personale dell’artista veneto Francesco Ardini, che raccoglie diverse opere, tra cui una grande installazione realizzata nella storica cantina delle argille, luogo particolarmente coinvolto dall’alluvione del maggio 2023 e recentemente riaperto al pubblico.

alle ore 18.30 alla casa Museo Guerrino Tramonti in Via Fratelli Rosselli 8 a Faenza verrà inaugurata la Mostra “Collezioni ceramiche da casa museo Renzo Savini: tasselli dell’opera creata dal collezionista Renzo Savini in un dialogo organico, continuativo e innovativo” alla presenza delle autorità. Presentazione critica a cura di Alessandro Porri. Curatela a cura di Benedetta Savini.

Seguirà visita guidata aperta al pubblico e aperitivo.

Sabato 18 maggio

alle ore 10.00 e alle ore 14.30 visita guidata alla casa museo Guerrino Tramonti. Storie, curiosità e luoghi dalla casa in cui Guerrino Tramonti vive e lavora dal 1958 e dove egli stesso realizza un percorso espositivo oggi aperto al pubblico e periodicamente ampliato.

alle ore 11.30 e alle ore 15.30 passeggiata ai luoghi cittadini di Guerrino Tramonti e degli artisti dell’epoca con Alessandro Porri, storico dell’arte e guida turistica. Una lezione di storia dell’arte in passeggiata a Faenza, città d’arte e di turismo.

alle ore 17.00: presso il Museo Internazionale delle Ceramiche, su iniziativa del Dipartimento di Beni Culturali dell’Università di Bologna presentazione del libro “Fai per bene. Come è stato possibile recuperare 1800 opere d’arte dopo l’alluvione del 2023 al Museo Tramonti di Faenza ”, autrice Milena Camposano Tramonti con Claudia Cincotti.

dalle ore 10.00 – 13.00 e 16.00 – 18.00: il Museo Carlo Zauli sarà aperto con ingresso gratuito in occasione di Buongiorno Ceramica. Alle ore 11. 00: visita guidata – su prenotazione, a pagamento.

Domenica 19 maggio

alle ore 10.00 e alle ore 14,30 visita guidata alla casa museo Guerrino Tramonti.

alle ore 11.30 e alle ore 15.30 passeggiata ai luoghi cittadini di Guerrino Tramonti.

alle ore 16.00: Nel giardino della casa museo Guerrino Tramonti incontro con Cinzia Oliva, restauratrice di tessuti antichi, dai manufatti Inca agli stendardi del ‘600, esperta di mummie e insegnante accademica.  Ingresso libero.

dalle ore 10.00 alle 13.00: il Museo Carlo Zauli sarà aperto con ingresso gratuito in occasione di Buongiorno Ceramica.