Al ParmaUniverCity Info Point in omaggio il calendario 2021 dell’Università di Parma

13

Dedicato a San Francesco del Prato, realizzato con il Centro Sociale Universitario e il Gruppo Avis dell’Ateneo

PARMA – L’Università di Parma ha deciso di rendere disponibile in omaggio al ParmaUniverCity Info Point il calendario 2021 realizzato dall’Ateneo, dedicato a San Francesco del Prato. Distribuito come di consueto ai dipendenti, il calendario può essere dunque ritirato anche dai cittadini interessati, fino a esaurimento.

Realizzato con il Centro Sociale Universitario – CSU e il Gruppo Avis dell’Ateneo, il calendario 2021 racconta per immagini un autentico gioiello del gotico, tra passato presente e futuro, attraverso fotografie di Arnaldo Amadasi, Fabrizio Azzali, Giancarlo Baroni, Giovanni Calori, Vilma Castelli, Stanislao Farri, Giovanni Ferraguti, Pier Luigi Montali, Franco Schianchi, Vanni Villa.

La scelta del soggetto è caduta quest’anno su un luogo simbolo della città: un luogo che sta rinascendo grazie a un impegno corale, con un’operazione nei confronti della quale è stata l’intera comunità di Parma a mobilitarsi, dalle istituzioni alle associazioni, dalle aziende ai cittadini.

L’Università è parte attiva del “gioco di squadra” costruito intorno a San Francesco, nella cui storia recente ha un ruolo di primo piano: l’intero complesso fu infatti consegnato all’Ateneo dal Ministero di Grazia e Giustizia negli anni Novanta, e l’Università ha sempre cercato, con le sue forze e anche grazie a finanziamenti esterni, di ristrutturare porzione dopo porzione, rendendolo fruibile per gli studenti e per la vita accademica: basti pensare alle aule di Giurisprudenza, agli uffici amministrativi lì collocati, alla sede dell’Associazione Alumni e Amici dell’Università di Parma, all’Erasmus and International Home. La Chiesa è poi stata “restituita” all’Ordine dei Frati Minori Conventuali dall’Ateneo, proprio perché si riteneva importante che venisse riconsegnata alla sua vocazione originaria.

Con la riapertura e riconsacrazione del prossimo maggio, San Francesco del Prato tornerà pienamente alla propria vocazione francescana, divenendo un ponte tra liturgia e cultura.

Foto dal sito dell’Università di Parma