Al Belriguardo l’arte circense si fonde con la musica

Sabato 7 settembre, alle 21 presso il cortile della Delizia del Belriguardo, evento di Estate al Belriguardo 2019

VOGHIERA (FE) – “Estate al Belriguardo” si appresta ad aggiungere all’album dei ricordi anche l’edizione del 2019, non prima però d’aver allietato il numeroso pubblico, sempre fedelissimo a ogni incontro della rassegna, con gli ultimi due appuntamenti di questa lunga estate di concerti. E se il gran finale sarà dedicato alla musica sacra col concerto “Le Voci del Sacro” – presso la chiesa di San Leo di Voghenza, via San Leo 1 – la musica profana del prossimo evento verrà proposta in maniera del tutto innovativa: sabato 7 settembre, alle 21 presso il cortile della Delizia del Belriguardo – Strada Provinciale, 274, 44019 Voghiera (FE) – , il pubblico sarà condotto per mano nel mondo onirico e fantastico del Circo. Un’esibizione musicale anticonvenzionale, uno spettacolo che fonde le arti e coinvolge il pubblico per la singolarità della proposta.
La centenaria esperienza bandistica e orchestrale della Young Band di Voghenza, in questa occasione diretta dal maestro Antonio Sovrani e con la direzione artistica di Susanna Tartari, hanno permesso di creare un concerto-spettacolo unico nel suo genere: “L’arte circense si fonde con la musica”. Temi musicali conosciuti e apprezzati – dalla colonna sonora del film “La Strada” di Nino Rota e di “Nuovo Cinema Paradiso” di Ennio Morricone all’intramontabile “Marcia dei Gladiatori” di Fucks – saranno il proscenio del duo Mila Mani Mè che si esibirà in discipline circensi come Mano a Mano, Passing di giocoleria e acrobatica aerea (cerchio e tessuti). Gli artisti circensi Ilaria Manigrasso e Michelangelo Merlanti hanno alle spalle diverse esperienze formative, tra cui il Gran Galà del Festival Città di Circo. Attivi in strade e piazze di tutta Italia, sapranno restituirci il fascino dell’arte antica del fare circo.
La serata avrà inizio alle 19 – presso la Sala delle Bifore del Belriguardo – con l’esposizione pittorica “Lucrezia, le Arti e lo Spettacolo”, di cui Susanna Tartari è art director. La presentazione critica è a cura del critico d’arte Antonio Castellana. A seguire l’aperitivo offerto dalla Proloco di Voghiera, occasione conviviale in cui apprezzare i prodotti del territorio.
Nel quinto centenario della morte di Lucrezia Borgia, duchessa di Ferrara, il cortile Reale e le stanze del castello divengono nuovamente contenitori d’arte, così come ai tempi di colei che fu padrona e signora di Belriguardo.