Al Bar Ca’Ossi evento intergenerazionale con ‘I miei giornalini’ con la Fumettoteca Nazionale

308
Veronica Guerini e Marco Amadori nei locali del Bar Ca’Ossi

Inaugurazione giovedì 04 luglio ore 18.00 l’esposizione visitabile dal 02 luglio al 25 Agosto

FORLÌ – Una esclusiva proposta culturale, sociale e intergenerazionale, quella presentata dal Bar Cas’Ossi, via Don Giovanni Minzoni 35 Forlì, con l’innovativo evento dal titolo ‘I miei giornalini’. Dal connubio con la Fumettoteca Nazionale Alessandro Callegati ‘Calle’ Social Community Hub e in collaborazione con il Comitato di Quartiere Ca’Ossi e il Centro Sociale ‘Primavera’, il Bar Ca’Ossi propone al grande pubblico di Forlì una serie di iniziative che prendono il via con la mostra espositiva e consultabile ‘I miei giornalini’, un titolo che è tutto un programma. Infatti da Martedì 02 luglio a Domenica 25 agosto 2024 l’evento permetterà a tutti gli interessati di poter fare un viaggio nel mondo dei giornalini a fumetti, percorso di proposta intergenerazionale con il supporto di ben oltre 200 giornalini, il più datato del 1916 fino al periodo degli anni’60, esposti in cornici e resi consultabili tramite una postazione specifica. Oltre all’esposizione, l’evento prevede l’inaugurazione giovedì 04 luglio 2024 alle ore 18.00, con presentazione e per il pubblico intervenuto, oltre al rinfresco, anche fumetti in omaggio, fino ad esaurimento. Altra iniziativa collaterale, l’incontro pubblico per Venerdì 12 luglio alle ore 18.00, dove l’esperto fumettotecario GianLuca Umiliacchi intratterrà i presenti col tema ‘I giornalini’, un mondo in fase di estinzione. Altre proposte potranno prendere corpo durante il periodo espositivo. Per informazioni 0543 033524 Bar Ca’Ossi
Il Bar Ca’Ossi nasce come casa del popolo alla fine degli anni ’50, struttura voluta e costruita dagli abitanti dello stesso quartiere. Come in tanti altri contesti, il circolo alla fine degli anni ’90 muta diventando il tipico Bar cittadino e dal 2000 la gestione passa alla Società Velo Snc, con i titolari Marco Amadori e Lorenzo Briganti. Il Bar, con i suoi orari di apertura dalle 5.00 a mezzanotte e trenta dal martedì alla domenica, è un tipico ritrovo per tutti gli amanti del gioco delle carte, e i gruppi affiatati non mancano, delle varie attività sportive visibili sullo schermo gigante. Un luogo di ritrovo dove i vari momenti sociali, nei quali si può, e si deve, sottolineare il ruolo intergenerazionale, vede ogni singola persona anziana in grado di svolgere, offrendo ai giovani la propria conoscenza e preziosi consigli, azioni di utilità per tutta la comunità. Grazie al notevole quantitativo di fumetti del ‘Fondo Alessio Legramente’, circa 20.000 pezzi donati anni fa alla Fumettoteca Nazionale dai figli di Legramente ex Primario dell’ospedale di Frascati, con questo evento si mostra al pubblico una piccola parte di questo eccezionale Fondo.
La Fumettoteca Nazionale Alessandro Callegati ‘Calle’ Social Community Hub da circa 15 anni è sempre pronta ad affrontare le sfide continue verso un futuro sociale più partecipativo e collaborativo, questo evento ne è un chiaro e concreto esempio, con azioni fondamentali per il raggiungimento degli importanti Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) dell’Agenda 2030 dell’ONU. Attività sociale e culturale quella della dinamica Fumettoteca Nazionale che, grazie anche alla consolidata Rete collaborativa e partecipativa formata dalla Fanzinoteca d’Italia 0.2, il Comitato di Quartiere Ca’Ossi, l’Associazione Culturale 4Live e la Gemellata Fumettomania Factory APS da Barcellona P.G. Messina, permette all’esclusiva ‘Biblioteca dei Fumetti’, di essere gratuitamente aperta, su richiesta, anche quando le altre biblioteche sono chiuse. Ampia disponibilità dello Staff Fumettoteca con tutti i suoi servizi gratuiti per gli interessati, dal prestito alle consultazioni, dalle ricerche fino al supporto con assistenza esterna a Tesi di laurea. Per conoscere dettagliatamente le iniziative 3393085390 (orario 10/18) Fumettoteca@fanzineitaliane.it – www.fanzineitaliane.it/Fumettoteca.