Aisla Parma, oggi in Piazza Garibaldi un contributo versato con gusto

PARMA – Il 15 settembre Aisla Onlus, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, ha celebrato in 150 piazze di tutta Italia la XII° Giornata Nazionale sulla SLA. “Il Municipio di Parma si è colorato di verde, il colore della nostra associazione, il colore della speranza, nella ricerca e nel sostegno di tutti, singoli ed istituzioni a chi è affetto da questa malattia. Eravamo in tanti quella sera e torneremo in piazza domenica prossima per proporre una raccolta fondi e momenti per famiglie e bambini per sostenere l’attenzione di Parma su questi temi” Ha detto Lina Fochi, Presidente Aisla Parma durante la conferenza stampa in Municipio.

“Sono oltre una cinquantina i parmigiani affetti da Sclerosi Laterale Amiotrofica” Ha commentato Nicoletta Paci, Assessora alla Sanità del Comune di Parma “le istituzioni, il Comune sono in cammino con loro per sostenerli e per sostenere la ricerca della medicina e gli strumenti di supporto che la città deve offrire a chi si trovi in questa condizione”.

Il 29 settembre Aisla sez. di Parma sarà presente in P.zza Garibaldi, con il Patrocinio e la coorganizzazione del Comune di Parma – Assessorato alle Politiche della Sanità, con bottiglie di Barbera d’Asti DOCG, per raccogliere fondi per l’assistenza delle persone colpite dalla malattia.

L’iniziativa si chiama “Un contributo versato con gusto “, con un’offerta di € 10,00 sarà possibile ricevere una delle 15.000 bottiglie di vino Barbera d’Asti DOCG, grazie al sostegno di Regione Piemonte, del Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato, della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, dell’Unione Industriali della Provincia di Asti e di DMO Piemonte Marketing.

Verranno organizzati, inoltre, due momenti ludici, al mattino e al pomeriggio, dedicati ai bambini con giochi e magie.

LA RACCOLTA FONDI

I fondi raccolti saranno utilizzati da Aisla per sostenere l’Operazione Sollievo, progetto che consente di sostenere gratuitamente i malati di SLA con aiuti concreti ( contributi economici a famiglie in difficoltà, ausili per l’assistenza, ecc.).

PROGETTO BAOBAB

Anche quest’anno Fondazione Mediolanum Onlus sosterrà il progetto Baobab che sta indagando, attraverso uno studio scientifico, difficoltà, stati d’animo, paure ed emozioni di bambini ed adolescenti, figli di persone con SLA, con l’obiettivo di aiutarli con percorsi di psicoterapia.
Lo studio scientifico, che sta coinvolgendo 46 bambini e adolescenti, è portato avanti da GIP-SLA, il Gruppo Italiano Psicologia SLA, in collaborazione con i professori della Scuola di Psicologia dell’Università di Padova.