Aïghetta Quartett in “La chitarra: tra classico e popolare” questa sera a Tossignano (Bo)

21

Martedì 11 agosto, alle ore 21.00, il concerto è in programma nella Piazza Andrea Costa

TOSSIGNANO (BO) – Martedì 11 agosto, alle ore 21.00 presso Piazza Andrea Costa di Tossignano, in scena l’Aïghetta Quartett, ensemble composto da quattro chitarristi, François Szonyi, Alexandre Del Fa, Philippe Loli e Olivier Fautrat, con La chitarra: tra classico e popolare, un programma incentrato sulle caratteristiche eccezionali di questo strumento.

L’Aïghetta Quartett da oltre trent’anni sfida la critica musicale sul fronte dello stile e dei generi, presentando un ensemble che si sottrae con intelligenza alle definizioni e proponendo all’ascolto percorsi inconsueti, a tratti geniali. In occasione de La chitarra: tra classico e popolare, si potranno ascoltare brani apparentemente distanti ma che si combinano tra loro creando un insieme armonioso: dall’Ouverture del Barbiere di Siviglia di Rossini alla Carmen di Bizet, dal quartetto di Carulli alle Due canzoni da L’opera da 3 soldi di Kurt Weill, passando per un Tango di Philippe Loli, un Senso di Olivier Fautrat, attraverso un Fuego sempre di Loli.

L’Aïghetta Quartett è come “il canto di un uccello a quattro teste”: così lo definì Anthony Burgess, autore della colonna sonora più sorprendente di tutti i tempi, quella di Arancia Meccanica, colpito dall’affiatamento perfetto, dall’armonia musicale e dallo stile innovativo.

Fondato a Montecarlo nel 1979, l’Aïghetta Quartett sbocciò definitivamente nel 1982, lanciato nella carriera internazionale grazie all’interpretazione del Concerto Andaluso di Joaquin Rodrigo, con la partecipazione dell’Orchestra Filarmonica di Monte Carlo. Da allora seguirono varie tournée in Francia, Germania, Inghilterra, Italia e Ungheria, con la partecipazione a numerosi programmi televisivi e radiofonici.

Formato da duttili e virtuosi professionisti, da quei primi tempi l’Aïghetta Quartett non ha interrotto la propria carriera, continuando a suonare negli auditori più prestigiosi e nei festival più gettonati d’Europa, incoraggiata da artisti come Henryk Szeryng, György Cziffra e Riccardo Chailly. Il loro talento non è andato disperso nel tempo, rafforzandosi anzi con l’esperienza: “Quattro virtuosi di grande valore, eredi della scuola di Segovia, quattro individualità dotate di un grandissimo spirito di coesione, che hanno dichiarato guerra alle frontiere naturali della chitarra”, lì definì K. Bennert nell’aprile del 1989. Vent’anni dopo la storia non è cambiata, se la Liberté de Fribourg, nel marzo del 2009, li definisce così: “[…] un distillato di suoni raffinati […] l’intesa perfetta dei quattro musicisti crea una grande poesia, suoni incantevoli”.

XX EMILIA ROMAGNA FESTIVAL

26 luglio – 10 settembre 2020

La chitarra: tra classico e popolare

Aïghetta Quartett

François Szonyi, chitarra

Alexandre Del Fa, chitarra

Philippe Loli, chitarra

Olivier Fautrat, chitarra

Musiche di Carulli, Loli, Rossini, Fautrat, Weill, Del Fa, Bizet

Martedì 11 agosto – ore 21.00

Tossignano – Piazza Andrea Costa