A scuola di memoria, gli studenti di Cesena al centro delle iniziative del 27 gennaio (FOTO)

20

Oggi il progetto didattico di Casa Bufalini e venerdì la lectio del professor Gagliardo a Borello

CESENA – Il 27 gennaio del 1945 le truppe dell’Armata Rossa, impegnate nella offensiva Vistola-Oder in direzione della Germania, liberarono il campo di concentramento di Auschwitz. Per commemorare questa importante data l’Amministrazione comunale di Cesena ha istituito una Settimana dedicata alla memoria con eventi indirizzati a tutta la città e principalmente al mondo della scuola. È proprio nel segno del dialogo con gli studenti che giovedì 27 gennaio il Laboratorio Aperto di Casa Bufalini proporrà il progetto didattico online “Scelte impossibili: e tu cosa avresti fatto?” rivolto ai ragazzi e alle ragazze delle classi terze e quarte delle secondarie di secondo grado. Nel corso dell’incontro, che sarà introdotto dal Sindaco Enzo Lattuca, i giovani partecipanti ripercorreranno in modo coinvolgente le storie di deportazione avvenute a Cesena. Attraverso tecniche di meta-gioco gli studenti saranno spinti a fare delle scelte e a mostrarne le conseguenze.

Nella stessa mattinata, alle ore 11, l’Amministrazione Comunale attraverso la deposizione di una corona alla lapide ai concittadini ebrei deportati, ricorderà le persecuzioni e lo sterminio del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti con la posa di una corona alla lapide dedicata ai concittadini ebrei deportati negli anni 1943-1944. Questi i loro nomi: Bernard Brumer, Elena Brumer- Rosenbaum, Anna Forti, Elda Forti, Lina Forti, Lucia Forti, Diana Iacchia, Dina Iacchia, Amalia Saralvo Levi, Giorgio Saralvo, Mario Saralvo.

Mercoledì 26 e giovedì 27 gennaio il Cinema Eliseo propone alcune proiezioni dedicate alla memoria. Alle 9.30 “Il sacchetto di biglie”, per le scuole medie ed elementari; alle ore 10, per le scuole superiori, “Lezioni di Persiano” di Vadim Perelman e “Quel giorno tu sarai” di Kornél Mondruczò. L’ingresso è di 3 euro a studente. Il film “Quel giorno tu sarai” sarà poi riproposto a tutti in due successive occasioni: giovedì 27 gennaio, alle 20.30, e domenica alle 15.45 (ingresso 8 e 6 euro). La proiezione del 27 sarà introdotta dal professor Alberto Gagliardo dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Forlì-Cesena.

Venerdì 28 gennaio, presso il nuovo hub di Borello, è prevista la proiezione del documentario “Li hanno portati via”, a cui seguirà la lezione del professore Alberto Gagliardo dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Forlì-Cesena agli studenti delle due classi terze della Scuola media “Resisteza” di Borello.